Giuseppe Landi
No Comments

Calciomercato Milan: torna di moda Eto’o, conferme su Iturbe

I rossoneri, alla ricerca di un attaccante navigato, potrebbero puntare sul camerunese in rotta con il Chelsea. Lady B conferma la trattativa per Iturbe, e non considera Balotelli incedibile. Intanto frenata Kakà-San Paolo

Calciomercato Milan: torna di moda Eto’o, conferme su Iturbe
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

A volte ritornano. Secondo quanto riportato dai colleghi di Sky Sport, il Milan starebbe pensando a Samuel Eto’o, già seguito nelle passate sessioni di mercato. Il 33enne camerunese era in continuo contatto con Clarence Seedorf, ma nonostante l’esonero dell’olandese e l’avvento di Inzaghi, i rossoneri vorrebbero continuare a portare avanti la trattativa. Questo conferma come il club di Via Aldo Rossi sia alla ricerca di un attaccante di esperienza, che arriverebbe al posto di uno tra Matri e Pazzini. L’ex Inter è in rotta con il Chelsea, soprattutto con il tecnico José Mourinho, ed è pronto a lasciare Londra per tornare in Italia. Anche la Roma però ha sondato il terreno per il giocatore, che ha chiesto ai giallorossi un biennale da 3,5 milioni di euro.

BALOTELLI NI, ITURBE SI – Barbara Berlusconi sulla Crociera rossonera ha rilasciato alcune dichiarazioni. Oltre a parlare della costruzione del nuovo stadio, che potrebbe essere pronto per il 2019-20, Lady B ha fatto il punto sul mercato, parlando dei giocatori più chiacchierati al momento, Balotelli e Iturbe. A proposito di SuperMario ha commentato: “E’ un grande giocatore e un grande talento italiano. Non penso però sia insostituibile, vedremo cosa succederà”. Sicuramente non delle dichiarazioni che chiudono ad una cessione, anzi…
Il primo colpo dell’era Inzaghi potrebbe essere Juan Iturbe. Il patron Silvio Berlusconi ha dato mandato ad Adriano Galliani di discutere con il Verona per l’acquisizione del cartellino dell’esterno ex Porto, e l’ad con delega alle funzioni sociali ha confermato il tutto: “Lo trattano mio padre e Galliani”. L’obiettivo del club è quello di riuscire a portare a Milanello l’argentino già l’11 luglio, data del primo allenamento. Difficile comunque battere la concorrenza, rappresentata da Roma e Juventus.

FRENATA KAKA’-SAN PAOLO“E’ un giocatore importante che ha fatto la storia del Milan, so che sta prendendo una decisione importante, e deve farlo con assoluta serenità. Saremmo felici se rimanesse, ma prenderemo atto della sua scelta se volesse andare via – ha detto Lady B sul brasiliano. Parole quindi che lasciano poche speranze ai tifosi rossoneri di vedere, nella prossima stagione, l’ultimo giocatore degno di indossare la fascia di capitano nella rosa attuale. Tuttavia, nella stessa serata di ieri, sono arrivate delle dichiarazioni del vice-presidente del San Paolo, Ataide Gil Guerreiro, che ai microfoni di Lancenet ha in qualche modo rallentato la trattativa che dovrebbe riportare il trequartista brasiliano nel club dove è cresciuto: “Non abbiamo la possibilità di pagare il suo stipendio. Ho parlato con il padre di Kakà lo stesso giorno che il presidente dava l’affare per fatto, e la nostra offerta è molto inferiore alle richieste. Era presente anche il numero uno dell’Orlando City, loro vogliono trovare un club carioca che paghi per intero lo stipendio del giocatore durante i sei mesi del prestito. Non è facile trovare un accordo, nonostante ci sia interesse da entrambe le parti. Mi dispiace per i tifosi, ma al momento non c’è nulla di concreto. So già di ricevere delle critiche come per Lugano, al momento mi sembra irrealistico”. L’impressione è che comunque Ricky lasci i rossoneri.

Giuseppe Landi (@PepLandi)

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *