Matteo Masum
No Comments

Mondiali Brasile 2014 | Pagelle e voti di Colombia-Costa d’Avorio 2-1

Rodriguez superstar, Gervinho superman. Yaya Tourè domina il centrocampo, a Cuadrado manca solo il gol

Mondiali Brasile 2014 | Pagelle e voti di Colombia-Costa d’Avorio 2-1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Colombia batte 2-1 la Costa d’Avorio, grazie alle reti di James Rodríguez e Quintero, salendo così a quota 6 nel gruppo C. Cade dunque la Costa d’Avorio, nonostante un super Gervinho, autore di un gran gol, che aveva riacceso le speranze degli africani dopo il doppio svantaggio.

PAGELLE COLOMBIA

Ospina 6- Prestazione discreta, sebbene subisca la rete di Gervinho sul primo palo.

Zuniga 5- Non manca l’impegno, ma purtroppo per lui poco proficuo. Troppo statico quando l’attaccante della Roma lo supera, involandosi verso la rete che riapre il match.

Zapata 6,5- La Costa d’Avorio non fa granchè in avanti, ma comunque lui tiene a bada Bony con grande sicurezza.

Yepes 6- Stoico nel finale, quando, infortunato, prova a reggere l’assalto ivoriano. Per tutti i 90′ dà l’impressione di non perdere mai le misure degli avversari.

Armero 5,5- Un po’ meglio di Zuniga in fase di spinta, un po’ peggio in copertura. Dal 72′ Arias s.v.

Cuadrado 7- Prestazione da campione vero. Salta il diretto marcatore, chiunque esso sia, ogni volte che vuole, mandando il tilt la retroguardia africana. Barry e la traversa gli negano la gioia del gol.

Aguilar 5,5- Abbastanza in difficoltà contro la mediana della Costa d’Avorio, non offre un contributo accettabile in fase di costruzione della manovra. Dal 79′ Mejia s.v.

Sanchez 5- Poco presente nelle azioni offensive dei suoi, ha delle responsabilità sul gol di Gervinho.

Rodríguez 7,5- Che giocatore! Presente in tutte le azioni d’attacco, e sempre da protagonista, dà una grossa mano anche quando c’è da difendere. Questo mondiale potrebbe essere il suo trampolino di lancio per esplodere definitivamente.

Gutierrez 6- Si divora una palla gol enorme nel primo tempo, ma si riscatta servendo Quintero per il 2-0. Nel complesso, non una grandissima prestazione.

Ibarbo 5,5- L’impegno non manca, anzi, si batte molto con la difesa ivoriana, ma non calcia praticamente mai verso la porta di Barry. Dal 53′ Quintero 7- Decisamente meglio di Ibarbo per qualità di gioco, trova il gol della sicurezza e ne sfiora un altro nel finale, che sarebbe stato straordinario.

Alla Costa d'Avorio non basta un gol di Gervinho per battere la Colombia

Alla Costa d’Avorio non basta un gol di Gervinho per battere la Colombia

PAGELLE COSTA D’AVORIO

Barry 6- Non impeccabile sull’1-0, sontuoso su Cuadrado (anche con l’aiuto della traversa).

Aurier 6,5- Ottima prova, sia in fase di spinta che in quella di copertura. Contiene bene Ibarbo e si fa vedere spesso dalle parti della metà campo colombiana.

Zokora 5,5- Buona prova fino alla rete di Rodríguez, quando l’attaccante del Monaco lo brucia di testa. Ed è un errore che condiziona la sua gara e, mette a rischio la qualificazione dei suoi.

Bamba 6- Nel primo tempo se la cava abbastanza bene, mentre nella ripresa, specie quando la Costa d’Avorio si lancia all’arma bianca, soffre gli spunti dei velocisti colombiani.

Boka 4,5- Cuadrado è un incubo per chiunque, e lui non fa eccezione. Saltato costantemente dall’esterno della Fiorentina, non sale mai, anche perché, se lo avesse fatto, per Cuadrado sarebbe stato ancora più facile affondare.

Serey 5,5- Un po’ come Zokora, bene fino a quando non si fa soffiare palla da Rodríguez, che poi farà partire l’azione del 2-0. Dal 73′ Bolly s.v.

Yaya Tourè 6,5- Dominatore del centrocampo, sia quando ha la palla tra i piedi, sia quando fa valere il suo fisico per imporsi sulla mediana colombiana.

Tiotè 6,5- Molto meglio rispetto all’esordio. Giovando della grande verve di Yaya Tourè, gioca con grande intensità, recuperando molti pallone.

Gervinho 7- Il gran gol gli garantisce un voto in più, al termine di una gara che, altrimenti, non lo avrebbe visto tra i protagonisti. Il doppio dribbling prima di freddare Ospina è, in ogni caso, da copertina.

Bony 5 Di nuovo deludente, almeno contro il Giappone era riuscito ad andare in gol. E’ un ottimo attaccante, da lui è lecito aspettarsi molto di più. Dal 60′ Drogba 6- Non decisivo come nell’esordio, ma la sua sola presenza manda nel panico la difesa dei sudamericani.

Gradel 5,5- Molto sacrificio, poca qualità. Dal 68′ Kalou 6- Ha la palla gol del pari, ma la spreca. Una presenza costante e minacciosa dalle parti di Ospina.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *