Luca Parenti
No Comments

A Sky Full of Stars: record di comparse per il nuovo video dei Coldplay

Quando i social network, possono creare un video musicale. Chiedete ai Coldplay come si può fare tutto questo tramite un tweet

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Chris Martin con i Coldplay nel video fatto in Australia

Chris Martin con i Coldplay nel video fatto in Australia

La band britannica formatasi nel lontano 1997 aggiunge alla loro discografia un nuovo singolo: A Sky Full of Stars, primo brano dance del gruppo inglese, ma la particolarità di questa canzone è il video.

I Coldplay, hanno dimostrato che non servono milioni di sterline per creare un videoclip che lasci il segno nella hall of fame dei videomusicali, ma serve solo un po’ di inventiva e molta umanità. Il leader del gruppo Chris Martin infatti è stato immortalato nel centro della città di Sydney, attrezzato da one-man band, attirando la curiosità della gente che passava in quel momento su King Street. All’inizio il rocker britannico aveva fatto appello al social network Twitter, dove chiedeva “un’aiutino” ai propri fans, chiedendo di fatto almeno 250 comparse per costruire il video musicale della canzone A Sky Full of Stars; beh… il risultato ovviamente non è stato rispettato ma bensì superato! Tutti i beniamini dei Coldplay hanno letteralmente paralizzato le vie del centro pur di farsi vedere dal loro gruppo preferito ed entrare nella storia di un video prodotto a costo molto inferiore, al contrario di molte star che invece spendono e spandono pur di cercare un qualcosa che alla fine non serve a niente.

I video musicali più costosi di sempre:

Al primo posto della nostra classifica troviamo i 30 Seconds to Mars che con i loro 400 soldati cinesi e i loro venti cavalli nel singolo “From Yesterday“, investono ben 13 milioni di dollari, una cifra record in campo musicale.

Secondo posto per Lady Gaga e il suo “Judas“ con 10 milioni di dollari. L’artista nel suo video ha realizzato una sorta di Nuova Gerusalemme in chiave moderna con gli apostoli e Gesù visti come degli Hell’s Angels ribelli.

Terzo posto per i fratelli Michael e Janet Jackson che nel video “Scream”  hanno speso oltre 8 milioni di dollari per la sua realizzazione. Una navicella spaziale, costumi attillati di lattice e oggetti futuristici.

Al quarto posto abbiamo Madonna con il suo “Die Another Day“ il video è costato 6 milioni di dollari: mirabolanti duelli e coreografie tra la cantante bianca e buona, contro il suo alter-ego cattivo e nero.

Al quinto e ultimo posto ancora Miss Ciccone con il suo singolo “Express yourself“ da ben 5 milioni di dollari.

Luca Parenti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *