Alex Rivolta
No Comments

Pagelle Russia-Corea del Sud 1-1: papera Akinfeev, Kerzhakov salvatore della patria

Fabio Capello lascia fuori Kerzhakov e Dzagoev dall'11 titolare e viene messo sotto dalla Corea del Sud per larghi tratti di partita. La punta dello Zenit però entra e salva la Russia

Pagelle Russia-Corea del Sud 1-1: papera Akinfeev, Kerzhakov salvatore della patria
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Fabio Capello inizia la sua avventura Mondiale, da Ct della Russia, con un pareggio. Akinfeev con una papera regala il vantaggio ai sudcoreani, prima del pareggio di Kerzhakov. Ecco le pagelle della gara.

PAGELLE RUSSIA:

AKINFEEV 4,5: imbarazzante, è uno dei pilastri della squadra ma sbaglia ogni intervento in cui è chiamato in causa non riuscendo a trattenere un pallone e addirittura buttandolo in porta nell’occasione del vantaggio coreano.

ESCHENKO 5,5: soffre tantissimo le offensive di Son nel primo tempo, nella ripresa con il calo fisico dei coreani riesce a tenere maggiormente sotto controllo la situazione

IGNASHEVICH 6: con l’esperienza riesce a placare gli attacchi avversari, non ha colpe sul gol coreano

BEREZUTSKIY 6: come per Ignashevich, i pericoli non arrivano dai centrali ma dagli esterni, partita ordinata

KOMBAROV 6,5: non brillantissimo in fase di copertura ma riesce a mettere 2-3 cross molto pericolosi per i suoi attaccanti

FAIZULIN 5: disordinato e impreciso, non aiuta la sua squadra in nessuna delle due fasi

GLUSHAKOV 5: vale lo stesso discorso di Faizulin, in mediana soffre i coreani e in fase di costruzione di gioco non si fa mai vedere

SAMEDOV 5,5: sembra svogliato in campo, non si segnala per errori clamorosi ma non è un fattore nel match

SHATOV 5: inguardabile, forse con il portiere è il peggiore della squadra, nella ripresa lascia spazio a Dzagoev e la differenza si vede in maniera mostruosamente evidente

ZHIRKOV 5,5: prende mezzo voto più di Shatov solo perchè almeno in fase di copertura riesce a metterci una pezza, gli anni passano per l’ex giocatore del Chelsea e lui non fa nulla per farlo passare inosservato

KOKORIN 5: è l’uomo più atteso della partita, Capello gli da in mano le chiavi dell’attacco e di tutta la squadra. Lui si dimostra non all’altezza e non crea mai un pericolo alla porta degli asiatici

DZAGOEV 6,5: non si spiega come mai Don Fabio gli preferisca Shatov e la cosa si rende più evidente appena mette piede in campo, da il cambio di passo ai suoi e con Kerzhakov salva la Russia.

KERZHAKOV 7: c’è poco da dire, entra e tempo 2 minuti pareggia la partita, a differenza di Akinfeev fa pesare tutta la sua esperienza. Capello deve riflettere sul fatto di averlo lasciato fuori per puntare su Kokorin che ad oggi non sembra minimamente al suo livello

ALL. FABIO CAPELLO 5,5: insufficente, sbaglia completamente la formazione iniziale poi riesce a metterci una pezza con i cambi. La scelta di lasciar fuori Kerzhakov e Dzagoev dal 11 titolare però non è scusabile

PAGELLE COREA DEL SUD:

SUNG RYONG JUNG 6: tecnicamente è veramente scarso però risulta abbastanza efficace nel tenere la porta inviolata, sul gol non ha colpe

YONG LEE 6,5: moto perpetuo, sempre presente nell’azione della squadra in entrambe le fasi di gioco

KIM YOUNG GWON 5: per 73 minuti fa la partita perfetta o quasi difensivamente, non sbaglia un intervento. Poi però è decisivo, in negativo, nell’azione del gol di Kerzhakov

JEONG HO HONG 6: partita pulita e senza particolari sbavature, viene aiutato dalla giornata no dell’attacco di Capello

YOON SOK YOUNG 6: come per Hong partita senza patemi per il giocare di proprietà del QPR

SUNG YONG KI 6,5: ottima prestazione per il giocatore proveniente dalla premier Inglese, sbaglia pochissimi passagi e mette ordine nella metà campo delle tigri asiatiche

LEE CHUNG YOUNG 6: gara pulita e concreta in supporto a Ki, aiuta anche in la difesa in fase di copertura

KOOK YOUNG HAN 6: come per Lee Chung Young supporta il reparto e Ki in particolar modo

JA CHEOL KOO 7: grande partita per il calciatore del Mainz, finisce la partita letteralmente sfinito, aiuta moltissimo in mediana e non fa mancare il suo apporto in attacco

PARK CHU YOUNG 5: ha giocato pochissimo durante la stagione col club e si vede, non è mai un pericolo per Akinfeev, nonostante ci volesse poco per metterlo in difficoltà, lascia posto a Lee che non perde occasione e buca il portiere russo

SONG HEUNG MIN 6,5: nel primo tempo fa una grande partita e risulta essere una vera e propria spina nel fianco partendo da sinistra ma svariando su tutto il fronte d’attacco, è la stella della squadra e lo fa notare. Nel secondo tempo però scende molto di giri come tutta la Corea

LEE KEUN-HO 6,5: entra al posto di Park e ci si chiede subito perchè non abbia giocato dall’inizio, si prende anche la gloria con l’ausilio della papera di Akinfeev portando in vantaggio la Corea

HWANG SEOK-HO: S.v.

KIM BO-KYUNG: S.v.

ALL. HONG MYUNG BO 6: la sua Corea è messa bene in campo e rende la vita difficile ai russi, sbaglia la scelta del centravanti preferendo Park a Lee venendo smentito dalla prestazione dei due giocatori

Fabio Capello dovrà fare determinate analisi dopo questa prima uscita dei suoi che sono sembrati una squadra in grossa confusione e che se vorrà passare il turno probabilmente dovrà oscurare la stella di Kokorin per affidarsi a Kerzhakov e Dzagoev. Per la Corea invece segnali positivi anche se la mancanza di un bomber vero potrebbe essere un handicap importante nel discorso qualificazione.

Alex Rivolta

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *