Antonio Scali

Francia sconfitta da un gran gol di Ibra ma passa. Sabato affronteranno la Spagna

Francia sconfitta da un gran gol di Ibra ma passa. Sabato affronteranno la Spagna
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

KIEV, 19 GIUGNO 2012- Una Francia davvero modesta si qualifica ai quarti ma non può nulla contro una buona Svezia che vince meritatamente e trova un gol fantastico con Ibrahimovic. Nel girone D passano dunque gli inglesi, prossimi avversari dell’Italia, e i francesi che se la vedranno con la Spagna.

PRIMO TEMPO– Le emozioni latitano nella prima frazione di gioco. Entrambe le squadre non affondano e i ritmi restano bassi. La Francia può infatti accontentarsi del pari mentre la Svezia è già fuori dai giochi. Ibra e compagni cercano comunque di onorare il torneo disputando una partita vera anche se con poche motivazioni. Proprio i gialloblù hanno la prime occasione importante con Toivonen che imbeccato da Ibrahimovic  scheggia la base del palo.  Oltre alle motivazioni a bloccare le gambe dei giocatori è il gran caldo che si è abbattuto in questi giorni anche in Ucraina. La Francia prova a rendersi pericolosa con gli inserimenti dei centrocampisti e tramite qualche conclusione dalla distanza; in particolare ci prova Ben Arfa ma il suo tiro da fuori termina alto. Nel finale ancora i transalpini con Ribery il cui tiro è deviato da Mellberg in corner. Il primo tempo si conclude sul pareggio: risultato che va benissimo alla Francia al momento prima del girone visto il contemporaneo pareggio tra Inghilterra e Svezia.

SECONDO TEMPO- Nella ripresa gli uomini di Blanc provano ad accelerare, nonostante il caldo, perché arriva la notizia del gol di Rooney che porta gli inglesi al primo posto del girone. All’ottavo della ripresa arriva un gol da urlo del giocatore più talentuoso: Ibrahimovic. Cross di Larsson dalla destra che la mette in mezzo permettendo a Ibra di coordinarsi in area per la rovesciata vincente. Grandissimo gesto tecnico che accende finalmente la partita. Gli svedesi adesso sembrano più in palla e pochi minuti dopo sfiorano il raddoppio con Mellberg a tu per tu con Lloris. La Francia è alle corde ma, finissero così le partite, sarebbe comunque ai quarti. Nella mezz’ora finale “les blues” provano a svegliarsi e si rendono pericolosi prima con Nasri e poi con Ribery. Al settantesimo M’Vila ci prova con il destro ma affidarsi solo a questi tiri da fuori è per ora improduttivo. Nei minuti finali Blanc fa entrare Giroud, grande protagonista nel Montpellier campione di Francia, che appena entrato ha una straordinaria occasione. Su calcio d’angolo Giroud svetta di testa ma il  suo tiro termina di poco largo.

GOL DEL DUE A ZERO– In pieno recupero arriva il gol del raddoppio. Holmen calcia sulla traversa ma sul tap in ci arriva Larsson che ribatte in rete. La Francia vola ai quarti dove affronterà i campioni in carica della Spagna. Oggi una Francia assolutamente da rivedere, piccola piccola e troppo lenta. Blanc non sarà contento di questa prestazione. Sabato sera ai cugini transalpini servirà una prestazione ben diversa.

Migliore in campo SportCafe24: Zlatan Ibrahimovic: tutta la Svezia ha disputato una gran bella gara meritando la vittoria, nonostante non avesse speranze di qualificazione. Il gran gol di Ibra è la ciliegina sulla torta.

IL TABELLINO
Svezia-Francia 2-0
Svezia (4-2-3-1):
 Isaksson; Granqvist, Mellberg, J.Olsson, M.Olsson; Svensson (33′ st Holmen), Kallstrom; Larsson; Toivonen (33′ st  Wernbloom), Bajrami (1′ st  Wilhelmsson); Ibrahimovic. A disposizione: Elmander, Wiland, Hansson, Lustig, Antonsson, Safari, Hysen, Elm, Rosenberg. Ct: Hamren.
Francia (4-2-3-1): Lloris; Debuchy, Rami, Mexes, Clichy; Diarra, M’Vila (38′ st Giroud) ; Ben Arfa (14′ st Malouda), Nasri (32′ st Menez), Ribery; Benzema. A disposizione: Mandanda, Carrasso, Reveillere, Koscielny, Evra, Valbuena, Matuidi, Cabaye, Martin. Ct: Blanc.
Arbitro: Proença (POR)
Marcatori: 9′ st Ibrahimovic, 45′ st Larsson
Ammoniti: Svensson, Holmen (S), Mexes (F)

 

A cura di Antonio Scali

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *