Redazione

Svezia – Francia: i blues verso il primo posto del girone D, l’Italia attende

Svezia – Francia: i blues verso il primo posto del girone D, l’Italia attende
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Kiev, 19 giugno – Si decide il gruppo D, la Francia attende una Svezia già eliminata dalla Kermesse. Sembrerebbe già tutto deciso, ma occhio a Ibrahimovic e compagni.

Donetsk, Francia – La Francia è rilassata, il clima è disteso, tanto che ai parenti dei calciatori impegnati all’ Europeo è stato concesso un viaggio organizzato dalla Federazione per poter trascorrere del tempo assieme ai propri “idoli”. Il c.t. Laurent Blanc non la pensa così, visto che ha avvisato tutti i suoi giocatori sul pericolo di distrazioni: “perdere di vista il pallone”, il commissario tecnico francese è preoccupato della fisicità degli avversari e nella Svezia gioca sempre un certo Ibrahimovic.

Kozyn, Svezia – La Svezia attende l’ultimo impegno europeo con la consapevolezza di giocarsi la partita con la mente sgombra, il c.t. Erik Hamrén ha apprezzato l’atteggiamento della squadra dopo il week-end, dopo aver concesso la Domenica libera si è ritrovato al campo di allenamento con tutti i componenti della squadra; Ibra e compagni hanno infatti preferito allenarsi regolarmente lasciando da parte liti e contrasti degli ultimi giorni, di sicuro un’elevata professionalità visto che la squadra è ormai eliminata dal torneo a prescindere dal risultato di stasera. 

L’ Italia attende impazientemente, dopo la sofferta qualificazione di ieri sera gli occhi saranno puntati sulle ultime due sfide della fase a gironi, la prima del gruppo D affronterà gli azzurri ai quarti.

Probabili formazioni:

Svezia (4-2-3-1) – Wiland; Lustig, Wernbloom, Mellberg, Safari; Svensson, Kallstrom; Whilelmsson, Tojvonen, Bairami; Ibrahimovic. All. Erik Hamrén

Francia (4-3-2-1) – Lloris; Debuchy, Rami, Mexes, Clichy; Cabaye, M’Vila, Menez; Nasri, Ribery; Benzema. All. Laurent Blanc.
Arbitro: Pedro Proença (POR)
 

Daniele Maimone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *