Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Costa d’Avorio-Giappone 2-1: lo tsunami Drogba si abbatte su Zac

Giappone in vantaggio nel primo tempo con Honda. Nella ripresa gli ivoriani inseriscono Drogba, e nel giro di 5 minuti ribaltano partita e equilibri del Girone C

Pagelle Costa d’Avorio-Giappone 2-1: lo tsunami Drogba si abbatte su Zac
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Può un giocatore cambiare una partita solo con la sua presenza? Evidentemente si. Didier Drogba parte in panchina nella sfida tra Costa d’Avorio e Giappone, osservando i suoi andare sotto col gol di Honda. Entra al quarto d’ora della ripresa, e in 5 minuti i suoi riescono a trovare una preziosa rimonta – grazie alle reti di Bony e Gervinho – che regala agli elefanti 3 punti pesantissimi.

COSTA D’AVORIO

BARRY voto 6 – Non può nulla sulla girata a rete di Honda. Si sono visti portieri più aggraziati, ma risulta comunque efficace – CONCRETO

AURIER voto 7 – Due assist in altrettanti minuti che ribaltano il risultato. Una manna per Lamouchi, una certezza per i compagni – PENNELLO

BOKA voto 6 – Arrembante fin dai primi minuti, ha il merito di tenere alta l’attenzione anche dopo il vantaggio avversario, provandoci spesso e volentieri – CORAGGIOSO (dal 76′DJAKPA S.V.)

BAMBA voto 5,5 – Meno attento dei compagni di reparto, si rende colpevole di qualche buco di troppo – DISTRATTO

ZOKORA voto 6 – Gioca fuori posizione, e tutto sommato si vede. Dimentica Honda nell’azione del gol giapponese, ma per il resto offre buoni disimpegni – SACRIFICIO

TIOTE voto 5,5 – Dal buonissimo centrocampista ammirato a Newcastle ci si aspetta molto di più. Sparisce ben presto dai radar del match per poi rientrarvi molto raramente – ANONIMO

DIE voto 6 – Come il compagno di reparto è meno propositivo di quanto dovrebbe, ma quantomeno compie qualche errore in meno – SUFFICIENTE (dal 62′ DROGBA voto 7 – A 36 anni è ancora il simbolo degli ivoriani. Il suo ingresso è sufficiente per scrollare di dosso le paure e imbastire (nel giro di 5 minuti) la rimonta – TSUNAMI)

Y.TOURE voto 6,5 – Acciaccato come Drogba ma comunque titolare. L’ingresso del compagno di mille battaglie lo sveglia improvvisamente – RINFRANCATO

KALOU voto 6 – Sbaglia una quantità impressionante di palloni, ma ha il merito di provarci sempre. Mostra anche una condizione atletica decisamente superiore agli altri big – GAGLIARDO

GERVINHO voto 6,5 – Alla faccia di chi lo considera uno sprecone. Si fa trovare pronto sul cross perfetto di Aurier, regalando agli elefanti 3 punti d’oro nello “spareggio” per il secondo posto – DECISIVO

BONY voto 6 – Corona una stagione superba timbrando anche la rete mondiale. Centravanti completo, capace di far riposare Drogba – AFFIDABILE (dal 78‘KONAN S.V.)

All. LAMOUCHI voto 6,5 – Azzecca il momento buono in cui calare l’asso dalla manica. Capitan Drogba non è al 100%, ma bastano pochi minuti per indirizzare la qualificazione verso Abidjan – STRATEGA

GIAPPONE

KAWASHIMA voto 5 – Sull’incornata di Gervinho potrebbe fare decisamente di più. Un errore che potrebbe costare carissimo nel futuro immediato dei Samurai – PAPERA

UCHIDA voto 6 – Non spinge quanto dovrebbe ma quando lo fa crea spunti interessanti – TIMIDO

MORISHIDE voto 5,5 – Tutto bene fino all’ingresso di Didier Drogba, poi per lui solo ricordi offuscati – TRAVOLTO

YOSHIDA voto 5 – L’attacco ivoriano lo fa sudare freddo, specie nella ripresa – IMPEGNATO

NAGATOMO voto 6 – Sulla fascia è il solito motorino. Combina con Honda per il vantaggio nipponico, ma cala vistosamente nel secondo tempo – SCARICATO

HASEBE voto 6 – Tiene in piedi la mediana con tutta l’esperienza di cui è a disposizione. Tecnica rivedibile, ma alle giocate di fino dovrebbero pensarci altri – CAPITANO ( dal 54′ENDO voto 5,5 – Entra pochi minuti prima del ciclone Drogba, finendo tra le vittime – SFORTUNATO)

YAMAGUCHI voto 5 – Partita a doppia faccia, come quasi tutti i compagni. Le belle cose mostrate in partenza sono cancellate da una ripresa pessima – DELUSIONE

OKAZAKI voto 4,5 – Fatica terribilmente ad entrare nel match. Sembra non dare mai la sensazione di poter cambiare ritmo, forse a causa di una condizione tutt’altro che ottimale – RALLENTATO

HONDA voto 6,5 – Unico dei suoi ad avere qualche velleità agonistica nella notte brasiliana. Segna un gran gol, ci prova in altre occasioni e tiene sulle spine la retroguardia ivoriana – IN PALLA

KAGAWA voto 5 – Malissimo. Dovrebbe essere (insieme a Honda) il trascinatore dei giapponesi, ma il giocatore incantevole comprato a caro prezzo dallo United è solo uno sbiadito ricordo – INVOLUTO (dall’86’ KAKITANI S.V.)

OSAKO voto 5 – Unica punta ma è come se non ci fosse. Impalpabile e inevitabilmente schiacciato dalla superiorità fisica e atletica degli africani – DISINNESCATO (dal 67′ OKUBO voto 5,5 – Entra quando in campo ci sono solo gli altri, potendo quindi fare decisamente poco – INUTILE)

All.ZACCHERONI voto 5 – La bellissima squadra ammirata un anno fa in Confederation sembra essere scomparsa. Questo Giappone non ha mordente, e il tempo per recuperare condizione e fiducia è poco – DEMORALIZZATO

Simone Viscardi (@simojack89)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *