Enrico Cunego
No Comments

Uruguay-Costa Rica 1-3: Campbell regala spettacolo, la Celeste cade a sorpresa

Nella prima gara del girone D, quello degli azzurri, la Costa Rica rifila tre reti all'Uruguay, con Campbell che incanta l'Estadio Castelao

Uruguay-Costa Rica 1-3: Campbell regala spettacolo, la Celeste cade a sorpresa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Grande sorpresa nella prima gara del girone D, quello degli Azzurri. La Costa Rica batte clamorosamente l’Uruguay per 3-1, con la Celeste che deve fare i conti con un talento, chiamato Campbell!  Al 23′ Lugano è steso in area, l’arbitro concede il penalty e Cavani porta in vantaggio i suoi! Ma per la Costa Rica funziona da sveglia: dopo alcune occasioni mancate nel finale di prima frazione di gara, arriva il pareggio al 54′ con un gran sinistro di controbalzo di Campbell che fulmina Muslera! Passano tre minuti e il risultato è capovolto: piazzato di Bolanos e incornata vincente di Duarte, il popolo costaricano fa festa sugli spalti! Ma non è finita, perchè a 5 minuti dal 90′ arriva il tris definitivo con il nuovo entrato Urena, che beffa Muslera con un bel diagonale su assist dello scatenato Campbell! Nel finale espulso Maxi Pereira per un calcione proprio ai danni dell’attaccante di proprietà dell’Arsenal.

MVP SPORTCAFE24 – Un inizio da fenomeno quello di Joel Campbell! Il giovane costaricano mette da solo ko la difesa dell’Uruguay con giocate fantastiche. Suo il gol del pareggio e l’assist per il terzo gol di Urena. Si prospetta un roseo futuro per l’attaccante dell’Arsenal, nell’ultima stagione in prestito all’Olympiakos.

SEGUI LA GARA CON IL LIVE DI SPORTCAFE24!

E’ FINITAAA! RISULTATO CLAMOROSO A FORTALEZA, DOVE LA COSTA RICA BATTE PER 3-1 L’URUGUAY, RILANCIANDO LE SPERANZE QUALIFICAZIONE!

93′ – Finisce quasi in rissa! Calcione di Maxi Pereira a Campbell e cartellino rosso! Uruguay in 10 uomini.

90′ – Cinque minuti di recupero!

88′ – Ultimo cambio nel Costa Rica: dentro Barrantes al posto di Bolanos.

85′ – GOOOOOOOOOOOLLLLLLL, TRIISSSSSSS COSTA RICAAAAAAAAAA! Segna proprio il nuovo entrato Urena, che con un diagonale batte Muslera! Ancora un grande assist di Campbell, che talento!

83′ – Fuori un ottimo Bryan Ruiz, dentro Urena.

81′ – Fallaccio di Caceres, arriva il giallo!

76′ – Ultimo cambio nell’Uruguay: entra Abel Hernandez, esce Cristian Rodriguez.

75′ – Prima sostituzione per la Costa Rica: entra Cubero al posto di Tejeda.

70′ – Colpo di testa di Cavani, Navas salva i suoi!

69′ – ANCORA COSTA RICA! Destro di Borges, palla alta! Anche la sua è una partita d’alto spessore.

64′ – Un fenomeno al Fortalezaaa! Campbell, sinistro pazzesco che sfiora l’incrocio!!

61′ – Secondo cambio per la Celeste: esce l’ammonito Gargano per far posto al laziale Gonzalez.

60′ – L’Uruguay prova a correre ai ripari: dentro Lodeiro al posto di uno spento Forlan.

57′ – DUARTEEEEEEEEEEEEEE, INCREDIBILEEEE A FORTALEZAAAAAAA! 2-1 Costa Rica: punizione di Bolanos, e colpo di testa vincente di Duarte!! 2-1 Costa Rica!!

57′ – Ammonito Gargano per fallo su Ruiz.

54′ – GOOOOOOOOOOOOOOOLLLL, CAMPBEEEEEEEEEELLLL!!! Pareggio meritatissimo della Costa Rica, con un gran sinistro di controbalzo del fenomeno costaricano!!! 1-1 a Fortalezaa!!

53′ – Destro di Cavani, palla fuori dallo specchio della porta!

51′ – Colpo di testa ravvicinato di Duarte, Muslera gli dice di no con un grande intervento!

49′ – Brutto fallo di Lugano su Campbell, giallo per lui! Si scalda a sorpresa Luis Suarez!!

IL DIRETTORE DI GARA FISCHIA L’INIZIO DELLA RIPRESA! Si riprenderà dall’1-0 per l’Uruguay!

LIVE SECONDO TEMPO

FINE PRIMO TEMPO! AL MOMENTO DECIDE IL RIGORE TRASFORMATO DA CAVANI!

45′ – Due minuti di recupero!

43′ – OCCASIONE COSTA RICA! Uscita a vuoto di Muslera su corner di Bolanos, Gonzalez a porta vuota non riesce a trovare clamorosamente la porta!

41′ – Partita non entusiasmante per Forlan, che ci prova da fuori, conclusione inguardabile!

36′ – Prova a spingere la Costa Rica, cross di Gamboa, Muslera in uscita fa sua la sfera!

31′ – Costa Rica sempre in avanti alla ricerca del pareggio! Ci prova da fuori Gonzalez, tiro deviato sull’esterno della rete, sarà corner!

28′ – CAMPBELL VICINO AL PAREGGIO! Il giovane attaccante costaricano lascia partire un siluro, palla che sfiora il palo!

26′ – Ancora Uruguay, tiro da fuori di Forlan, conclusione che non centra la porta!

23′ CAVANII!! 1-0 Uruguay, Navas azzecca l’angolo ma non ci può arrivare!

23′ RIGORE PER LA CELESTE! Lugano steso in area dopo la punizione di Forlan! Chance dagli 11 metri per l’Uruguay con Cavani!

17′ – ERRORE INCREDIBILE!! Erroraccio difensivo del Costa Rica che spalanca la porta a Cavani, il matador però calcia malissimo e la palla esce di diversi metri

16′ – Cross dalla sinistra di Gargano, sponda di Cavani e Godin mette dentro! La bandierina però è alzata! Fuorigioco del centrale dell’Atletico Madrid

12′ – Cross pericolosissimo dalla sinistra di Diaz, allontana molto bene Godin. Uruguay in leggera sofferenza

9′ – Altro spunto di Campbell! Che talento questo ragazzo, recupera però bene Maxi Rodriguez

6′ – Tiene palla l’Uruguay, fase di studio fino ad ora

3′ – Primo spunto di Joel Campbell che però è troppo solo, recupera la Celeste

SI PARTE!! E’ iniziata Uruguay-Costa Rica!!!

LIVE PRIMO TEMPO

FORMAZIONI UFFICIALI:

URUGUAY (4-4-2): Muslera, Caceres, Lugano, Godin, Pereira, Stuani, Rios, Gargano, Rodriguez, Cavani, Forlan.

COSTA RICA (5-4-1): Navas, Gamboa, Duarte, Gonzalez, Umana, Diaz, Ruiz, Borges, Tejeda, Bolanos, Campbell.

RADIODIRETTA URUGUAY-COSTA RICA | Dalla Serie A alle notti europee, l’esclusiva radiocronaca di SportCafe24 sbarca anche in Brasile in occasione dei Mondiali. Collegamento in streaming a partire dalle 20.50 con l’esordio de “La Celeste” contro la Costa Rica: la commenteremo per voi su SportCafe24 e dal canale tematico di Youtube RadioSportCafe24. Potrete interagire con noi dalle fanapge di Facebook e Twitter all’hashtag #askSportCafe24.

La radiocronaca di Uruguay-Costa Rica è solo su SportCafe24!

Ci siamo. La giornata più attesa da tutti i tifosi italiani è arrivata. Oggi la nazionale debutterà a Manaus a mezzanotte contro l’Inghilterra. Ma possiamo dire che il Mondiale degli azzurri inizierà alle 21, quando Uruguay e Costa Rica si affronteranno all’Estadio Castelao di Fortaleza per aprire il girone D di questi Mondiali. Girone considerato il più duro da un pubblico unanime, visti i 7 mondiali complessivi tra Azzurri, Leoni e Charrua, i quali oggi non devono fallire l’appuntamento con quella che appare la vittima sacrificale del girone: la Costa Rica. Ma i ragazzi di Pinto non ci stanno ad un ruolo da comparsa e proveranno con tutte le forze a mettere in difficoltà la squadra allenata da Mister Tabarez. Ma andiamo a vedere come si preparano le due squadre alla vigilia dell’esordio.

QUI URUGUAY – Premessa: non ci sarà Luis Suarez. Il fortissimo centravanti del Liverpool deve ancora recuperare pienamente dopo l’operazione al menisco al 22 maggio. Meglio quindi non rischiarlo anche se chiaramente si tratta di una tegola che affligge pesantemente su coach Tabarez. Il quale schiererà un 4-4-2 con l’ex Lazio Muslera in porta, difesa con Maxi Pereira e Martin Caceres ai lati ed i due Diego, Lugano e Godin, a formare la collaudata coppia di centrali. Il centrocampo tutto muscoli e sostanza vede gli “italiani” Alvaro Gonzalez e Walter Gargano al centro, mentre sulle fasce agiranno il “Cebolla” Christian Rodriguez e l’ex Bologna Gaston Ramirez. In avanti, il fondamentale “Matador” Cavani ed il “vecchietto” Diego Forlan, chiamato a sostituire Suarez. Un compito a cui l’ex Manchester United può sopperire al meglio, date le 110 presenze in nazionale condite da 36 gol. Una formazione che presenta quindi molti attuali ed ex protagonisti del campionato di Serie A, un gruppo collaudato che sogna di ripetere la fantastica cavalcata di 4 anni fa in Sudafrica, quando fu centrato un fenomenale quarto posto. Ma per sognare bisogna partire subito bene, per arrivare al meglio agli “spareggi” contro Inghilterra ed Italia. Deve esister solo la vittoria, vietato pensare ad altro.

QUI COSTA RICA – La piccola nazionale centroamericana come sappiamo si trova già in una posizione scomoda, se poi viene colpita da una serie di infortuni il quadro si fa ancora più complicato. Dopo il bomber Alvaro Saborio ed il forte centrale Bryan Oviedo ha salutato la compagnia anche un altro difensore: Heiner Mora, il quale dovrà operarsi al tendine d’Achille. Al suo posto è stato chiamato il 26enne David Myrie, che gioca in patria con la maglia dell’Herediano. I grattacapi del tecnico Pinto sono quindi vari e fastidiosi, la vigilia non è stata delle più semplici. Schema molto difensivo utilizzato dal colombiano, ovvero un 5-4-1 con in porta la sicurezza Keylor Navas, pacchetto arretrato formato da Christian Gamboa, Giancarlo Gonzalez, Michael Umana, Junior Diaz e Johhny Acosta, mentre a metà campo Celso Borges e Meyltin Tejeda faranno filtro davanti alla difesa, mentre sulle fasce agiranno Christian Bolanos sulla sinistra e soprattutto sulla destra Christian Ruiz, l’uomo di maggior talento dei “Ticos”. Unica punta l’ex Arsenal ora all’Olympiakos Joel Campbell, velocissimo e dotato di buona tecnica. Questa piccola nazione, pacifica per tradizione (unico stato senza esercito), siamo sicuri che da ora in poi uscirà dai soliti canoni di tranquillità per entrare con spirito battagliero in questa sfida impossibile. Non c’è nulla da perdere.

PRECEDENTI – 8 i precedenti giocati tra queste 2 nazionali, con 6 vittorie per la “Celeste” e 2 pareggi. Nella prima sfida ufficiale tra le due compagini la Costa Rica può cercare un primo storico successo.

QUOTE SCOMMESSE – Cavani e soci nettamente favoriti: la loro vittoria è offerta dal palinsesto Snai a 1,40. Il segno X a 4,25, mentre un’eventuale successo della Costa Rica pagherebbe 9.00 volte la posta.

PROBABILI FORMAZIONI:

Uruguay (4-4-2): Muslera; Maxi Pereira, Godin, Lugano, Caceres; Stuani, Perez, Rios, Rodriguez C.; Cavani, Forlan.

Costa Rica (5-4-1): Navas; Gamboa, Acosta, Gonzalez G., Umana, Diaz; Ruiz, Borges, Tejeda, Bolanos; Campbell.

Presentazione di Enrico Cunego. Live a cura di Giuseppe Landi (@PepLandi)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *