Jacopo Rosin
No Comments

Fabregas al Chelsea, i tifosi dell’Arsenal bruciano la sua maglia

Il passaggio del centrocampista ex Barça al Chelsea fa insorgere il popolo Gunner che lo accusa di tradimento

Fabregas al Chelsea, i tifosi dell’Arsenal bruciano la sua maglia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Notizia ormai ufficiale è il passaggio di Cesc Fabregas dal Barcellona al Chelsea per 33 milioni. L’ex centrocampista del Barça ha firmato un contratto che lo legherà ai Blues per i prossimi cinque anni. Fabregas torna quindi in Premier League, campionato che l’ha visto entrare nel calcio dei grandi a soli 16 anni, per poi assistere alla sua consacrazione con la maglia dell’Arsenal, fino al ritorno in terra natia, Barcellona e la Cataloña, nell’estete del 2011. Il trasferimento di Fabregas allo Stamford Bridge, però, ha mandato su tutte le furie proprio i suoi vecchi tifosi: all’Arsenal infatti non l’hanno presa affatto bene.

FABREGAS DA MOURINHO – L’affare era già stato svelato erroneamente in conferenza stampa da Pique, che aveva confidato a Del Bosque – ignari dei microfoni accesi – del trasferimento del compagno di nazionale per 33 milioni. Proprio dal ritiro brasiliano della Spagna, Cesc Fabregas ha rilasciato le prime dichiarazioni da giocatore del Chelsea: «Sono completamente d’accordo con il Chelsea e non vedo l’ora di cominciare a giocare e di vincere tanti trofei, avendo una rosa ricca di incredibili giocatori e un allenatore straordinario – svelando poi un retroscena – Ho considerato le altre offerte con molta attenzione, ma credo fortemente che il Chelsea sia la migliore soluzione per le ambizioni di un calciatore». Fabregas prende quindi l’eredità a centrocampo di Frank Lampard che ha lasciato i Blues dopo 13 stagioni per trasferirsi probabilmente in MLS per giocare con David Villa nei New York City FC. Il nuovo acquisto del Chelsea avrà la maglietta numero 4, lo stesso numero indossato con il Barça e, soprattutto, con l’Arsenal.

fabregas

La vecchia maglietta di Fabregas bruciata dai tifosi

FUOCO E FIAMME – I tifosi dei Gunners hanno accolto la notizia del trasferimento di Fabregas con stupore e tanta, ma tanta, rabbia. Proprio le magliette numero 4 sono state usate dai sostenitori dell’Arsenal per mostrare il proprio sdegno, date alle fiamme come simbolo di altissimo tradimento. Fabregas nel 2011, prima di andare al Barça, salutò i suoi tifosi con il tweet “Once a Gunner, always a Gunner” – “Una volta che sei un Gunner, lo sei per sempre” – e in una vecchia intervista dichiarò: «Non farò come Torres: non andrò mai in altre squadre inglesi». Verrebbe da dire: la coerenza prima di tutto. I tifosi dell’Arsenal sono ormai abituati a vedere i propri beniamini indossare maglie rivali. Ashley Cole fece il medesimo tragitto nel 2006 ed ancora oggi, a distanza di quasi dieci anni, viene fischiato senza pietà tutte le volte che Chelsea e Arsenal si incrociano all’Emirates. E che dire di Emmanuel Adebayor? Lui scelse nel 2009 il Manchester City – come poi anche Samir Nasri – altra rivale; il togolese si macchiò anche di un’esultanza a dir poco inspiegabile quando, dopo aver segnato il vantaggio dei Citizen in uno scontro casalingo, si fece di corsa tutto il campo per andare ad esultare proprio sotto lo spicchio dei tifosi dell’Arsenal, che non invasero il campo per linciarlo solo grazie agli stuart che riuscirono a trattenerli, faticando non poco. Oltre al danno la beffa.

Fabregas quindi torna in Premier League: i tifosi dei Gunners lo attendono e c’è da star certi che hanno in serbo per lui abbondanti fischi.

Jacopo Rosin (@JacopoRosin)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *