Simone Gianfriddo
No Comments

Nba: Derek Fisher nuovo Head Coach dei Knicks

L'ex PG di Lakers e Thunder Derek FIsher, ritiratosi qualche giorno fa dopo 18 stagioni in Nba, diventa il 26esimo allenatore nella storia dei New York Knicks; ad attenderlo il suo ex coach Phil Jacskson con il quale ha vinto 5 anelli

Nba: Derek Fisher nuovo Head Coach dei Knicks
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sfumato Steve Kerr, Phil Jackson, vira su uno dei suoi ex fedelissimi, il Venerabile maestro Derek Fisher, per il ruolo di Head Coach dei Knicks. Il 39enne ex Play dei Lakers sarà legato alla franchigia della Grande Mela con un contratto da 25 milioni di dollari in 5 anni.

DNA VINCENTE – Derek Fisher ha solo una parola d’ordine ed un unico obiettivo :” Vincere”. Il nuovo coach dei Knicks, nonostante i molti dubbi che aleggiano attorno alla sua totale inesperienza come allenatore, ha come obiettivo principe quello di cambiare la cultura della squadra di Manhattan, da troppi anni considerata la barzelletta della Lega e mai in grado di ritornare nell’elite Nba dopo la finale Nba persa contro gli Spurs di Duncan-Robinson. Il presidente Jackson ha scelto proprio lui come artefice di questo auspicabile cambiamento, forte di una carriera ed un’attitudine  vincente (5 titoli vinti con i Lakers), coadiuvata da una leadership innata che lo hanno reso un punto di riferimento per l’intera Nba non solo sul parquet di gioco.

“Non ho esperienza come allenatore Nba, High School o College, ma ho esperienza su come si gioca la pallacanestro. So come diventare un campione. Voglio condividere tutta la mia esperienza con i miei nuovi giocatori e cercare di aiutarli ad avere un Dna vincente. Questa squadra non vince il titolo dal 1973, ed è giunta l’ora di cambiare rotta e riportare a N.Y il titolo. Lavoreremo per questo”. Parole importanti quelli di Fisher durante la presentazione al campo di allenamento di Greenburgh, che accetta una sfida molto ardua, in un’ambiente dove il tempo di sbagliare è pressochè pari allo zero e dove le pressione mediatica è selvaggia. In compenso a semplificare il suo compito ci penseranno lo stesso   Phil Jackson, suo allenatore e guida durante i successi in maglia Lakers, ed uno staff che potrebbe comprendere anch’esso vecchie conoscenze losangelene come Kurtis Rumbis e Luke Walton.

Circa il roster a disposizione, Fisher ha dichiarato che l’attuale stato è ” working progress” , con lo spinoso caso Anthony ancora da risolvere; il neo tecnico si è limitato a dichiarare che questa è una decisione che spetta solo al giocatore ma che farà il possibile per convincerlo a far parte del neo progetto tecnico Knicks. Phil jackson invece, incalzato anch’egli ulteriormente sulla questione, ha suggerito allo stesso Fisher un’altra via per stuzzicare la voglia di rimanere di Melo. :” Credo che Derek dovrà indossare tutti i suoi 5 anelli la prima volta che parlerà con lui”. 

Non si sa se l’astuta mossa di coach Zen, suggeritagli ai tempi dei Bulls dall’allora G.m Krause, basterà per risolvere l’ennesimo episodio del Melo-drama, ma quel che è certo è che Da Fish è il primo tassello della nuova era Knicks.

Simone Gianfriddo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *