Giuseppe Landi
No Comments

F1, Gp Canada: Ricciardo trionfa davanti a Rosberg

Grande gioia per l'australiano della Red Bull, che conquista il suo primo Gran Premio della carriera. Problemi per le Mercedes, con Hamilton costretto addirittura al ritiro

F1, Gp Canada: Ricciardo trionfa davanti a Rosberg
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Con una grande rimonta Ricciardo vince il Gp del Canada, con Rosberg costretto ad accontentarsi della seconda piazza. Costretto al ritiro Lewis Hamilton, a causa di un calo di potenza al motore. Sul podio anche Sebastian Vettel, 4° Button, 5° un ottimo Hulkenberg. Solo 6° Fernando Alonso, con Raikkonen che non riesce ad andare oltre il 10°.

DISASTRO MARUSSIA AL VIA – I primi 10 piloti partono con le supersoft, mentre Bianchi, Chilton, Ericsson, Gutierrez, Hulkenberg, Kvyat e Maldonado montano gomme soft. In partenza Hamilton prova ad attaccare Rosberg, con i due che si sfiorano, ma il tedesco riesce comunque a mantenere il comando della gara. Nel primo giro contatto tra le due Marussia, con Bianchi che distrugge la sua vettura, e la safety car è costretta ad entrare subito in pista. Gutierrez ne approfitta per effettuare la sua prima sosta e montare gomme supersoft, prima di tornare nuovamente alle soft quattro giri più tardi. Nel settimo giro la safety car esce, con Rosberg sempre 1° davanti a Vettel ed Hamilton; il britannico si avvicina alla Red Bull e nel corso del decimo giro lo passa. Da segnalare il ritiro di Ericsson, con Ricciardo autore di un grande avvio di gara.

PROBLEMI PER LE MERCEDES, OUT HAMILTON – Nel primo giro di soste molti piloti decidono di montare le soft. Problemi per Massa nel pit-stop, con il brasiliano che perde alcune posizioni. Rosberg intanto rischia di toccare il muro. Hamilton guadagna su Rosberg, mentre nelle retrovie Kobayashi si rende protagonista di un testacoda, prova a ripartire ma è costretto a ritirarsi. Il leader del Mondiale vede negli specchietti il compagno di squadra, e tallonato finisce lungo nella chicane ma mantiene ugualmente la posizione. Il tedesco della Mercedes rischia anche una penalità per aver superato i limiti della pista, ma viene soltanto richiamato. Tra i giri 37 e 38 Rosberg ed Hamilton accusano un calo di potenza del motore, con quest’ultimo che nel giro 47 non riesce a proseguire la gara ed è costretto al ritiro.

SUPER RICCIARDO, PAURA NELL’ULTIMO GIRO – Nel frattempo Rosberg, sempre in testa, continua la sua gara seppur lentamente; alle sue spalle si forma intanto un trenino. Alonso sempre 8°, dietro a Hulkenberg, e alle due Williams di Bottas e Massa. Nel giro 57 Bottas attacca Hulkenberg, ma finisce lungo, Massa ne approfitta e passa il finlandese. Poco dopo il brasiliano riesce anche a superare Hulkenberg e portarsi in quinta posizione. L’ex ferrarista non molla, e pur essendo a 4” da Vettel spinge per cercare di raggiungere la Red Bull del campione del Mondo, e ci riesce: ruota contro ruota alla staccata della chicane, ma il tedesco riesce a tenere la sua posizione. Gran sorpasso intanto di Ricciardo ai danni di Perez. A due giri dal termine Ricciardo supera Rosberg e guadagna il comando della gara, Vettel ottiene il 3° posto passando Perez in fondo al rettilineo. Nell’ultimo giro contatto tra Massa e Perez, con entrambi che sbattono violentemente contro le barriere, uscendone però indenni. Ricciardo si avvia sotto la bandiera a scacchi e conquista il Gp del Canada, davanti a Rosberg e a Vettel.

Giuseppe Landi (@PepLandi)

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *