Simone Viscardi
No Comments

Basket: Triche fenomenale, Trento è in Serie A

43 punti di Triche portano sul decisivo 3-0 i trentini nella serie finale di DNA Gold contro Capo D'Orlando. Massima serie per coach Buscaglia, Pozzecco si deve arrendere

Basket: Triche fenomenale, Trento è in Serie A
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La missione è compiuta. L’Aquila Trento completa il suo storico viaggio verso l’Olimpo del basket nostrano, raggiungendo una clamorosa promozione in Serie A. La serie finale, contro l’Upea Capo D’Orlando di Gianmarco Pozzecco, si è rivelata essere poco più di una passeggiata per gli uomini di coach Buscaglia, i quali hanno chiuso conti e finale con un secco 3-0. Anche l’ultima partita ha sottolineato la superiorità dei trentini, capaci di dominare anche davanti al pubblico avversario.

UPEA CAPO D’ORLANDO-AQUILA BASKET TRENTO 75-90 (Trento vince la serie 3-0)

Basile non è al meglio per i siciliani, mentre Trento – caricata anche da alcuni tifosi accorsi a sostenerla – può contare come sempre sul talento di Brandon Triche. L’inizio di partita sembra annunciare un confronto equilibrato, ma dopo le prime schermaglie sono gli ospiti a prendere il largo, raggiungendo il +14 prima che i padroni di casa, smesso di litigare col ferro, riescano a rientrare in un distacco più contenuto chiudendo il primo quarto sotto di 5 (24-29). Triche azzanna la retina con una fame da lupo, nonostante la marcatura di Archie, mentre Nicevic prova a dare speranza a una Capo D’Orlando costantemente orfana di Basile. Le triple consentono a Trento di chiudere anche la seconda frazione avanti, ma nel terzo quarto un’accelerata firmata Mays e Nicevic porta fin quasi al vantaggio in doppia cifra gli uomini di Pozzecco (59-50). Nel momento più difficile di Trento è ancora Triche a suonare la carica: prima 9 punti in fila per riportare sotto i suoi, poi altri per allungare e toccare la pazzesca cifra di 43. Sotto questo terremoto americano l’Upea è costretta ad agitare bandiera bianca, tanto che il Poz a 2′ dalla fine, e a partita ormai compromessa, richiama in panchina i suoi per una meritatissima Standing Ovation, al termine di una stagione comunque straordinaria. Applausi per i siciliani, ma soprattutto per Trento, che due stagioni fa era in terza serie, e che l’anno prossimo calcherà i parquet della Serie A.

Upea Capo d’Orlando: Nicevic 22, Mays 17, Archie 10, Laquintana 10.
Aquila Basket Trento: Triche 43, Pascolo 15, Baldi Rossi 14.

IL PROTAGONISTA – “Siamo una grande squadra” ha dichiarato un soddisfattissimo – quanto stanco – Triche al termine del match :”Sono contento per la società e per la città, che mi hanno dato questa grandissima possibilità”. Il leader di Trento ha speso anche parole di ringraziamento per gli insegnamenti del padre, che gli hanno permesso di arrivare fino a questi traguardi, e di prendersi per mano la squadra nel momento più importante. Ci sei riuscito, Mvp.

Simone Viscardi (@simojack89)
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *