Redazione
No Comments

Arizona, sulle ali della libertà

L'Arizona odora di "conquista dell'ovest", evoca scene di film western, indiani e cow boys che lottano tra la sabbia rossa della Monument Valley

Arizona, sulle ali della libertà
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Arizona - Antelope Canyon

Arizona – Antelope Canyon

Quello in Arizona non è un viaggio per “signorine” che non amano sporcarsi le mani, è un viaggio per pionieri, per avventurosi e per chi non ha paura di scompigliarsi i capelli.  L’Arizona odora di “conquista dell’ovest”, evoca scene di film western, indiani e cow boys che lottano tra la sabbia rossa della Monument Valley, che si rincorrono sui loro cavalli pezzati tra pallottole e frecce.

INDIANI E COWBOYS- Dire Arizona è come dire “selvaggio”, ti penetra lentamente nei polmoni la sua aria calda, afosa, la sabbia che si solleva col vento e che ti si attacca addosso, sui vestiti, tra i capelli, sulla pelle….Non sorprendetevi di voi stessi se guarderete l’orizzonte cercando segnali di fumo, è normale così…Passando dal Grand Canyon, con le sue sfumature multicolore che cambiano a seconda del periodo dell’anno, alla Monument Valley, simbolo del grande ovest americano, per Antelope Canyon, un canyon di sabbia in cui ci cala dentro percorrendo un intricato corridoio sabbioso, visitando infine l’“Horseshoe bend”, una parte del fiume Colorado che ha assunto la forma insolita di zoccolo di cavallo, fino ad arrivare a Phoenix, si proveranno emozioni incredibili, km dopo km. Le immense strade deserte costeggiate da sabbia, paesaggi brulli, cactus giganti e volpi che attraversano la strada, aquile che planano sopra la testa fanno da cornice alle sensazioni incredibili che ogni cosa può regalare. L’Arizona è una terra senza padroni, ti fa sentire libero, vivo, fiero. Il paesaggio e le sue bellezze naturali mozzafiato offrono qualcosa di unico al mondo, ma  non sono da meno anche  il cielo azzurro, più azzurro che in qualunque altro posto, più grande, più limpido…i piccoli avanposti ristrutturati a locali in cui mangiare salsicce o carne essiccata o negozi di souvenir in cui è possibile comprare punte di frecce, monili di fattura indiana, cappelli da sceriffo, etc…

CONSIDERAZIONI DI FINE VIAGGIO – L’Arizona è la terra dei Navajos e delle altre popolazioni indiane d’America e ancora oggi, a distanza di tempo, è possibile respirare qualcosa di questi popoli, godere ancora della bellezza della loro terra e capire perchè l’hanno difesa tanto tenacemente.

Roberta Cristaldi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *