Giuseppe Landi
No Comments

Italia-Lussemburgo 1-1: azzurri da rivedere, non basta Marchisio

Marchisio sblocca la gara su assist di Balotelli, poi Chanot firma un clamoroso pareggio

Italia-Lussemburgo 1-1: azzurri da rivedere, non basta Marchisio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’Italia non riesce ad andare oltre l’1-1 a Perugia contro il Lussemburgo, penultimo test amichevole prima del Mondiale. A Marchisio risponde la rete nel finale di Chanot.

PRIMO TEMPO – Cesare Prandelli schiera gli azzurri con un 4-1-4-1, con De Rossi vertice basso e Verratti e Pirlo a fungere da trequartisti, mentre Marchisio e Candreva agiscono esterni, alle spalle dell’unica punta Balotelli. Avvio di gara non proprio entusiasmante dell’Italia, con De Sciglio molto propositivo sulla sinistra. Al 9′ però la sblocca Marchisio: lancio per Balotelli che aggancia bene e si inventa un gran cross con l’esterno destro per la testa del centrocampista della Juventus, che non sbaglia e fa 1-0; si tratta della sua terza rete con la maglia della Nazionale. Gli azzurri prendono in mano il pallino del gioco, e Balotelli poco dopo sfiora il raddoppio su assist di un intraprendente Verratti. Cesare Prandelli alla mezz’ora richiama i suoi per un calo di concentrazione, e la squadra risponde subito: lancio ancora di Verratti per Balotelli, che prova col destro ma Moris gli nega il gol. Nel finale di primo tempo doppia occasione: al 40′ Candreva dal limite prova a piazzare la palla nell’angolo alto, ma la conclusione sfiora l’incrocio. Tre minuti più tardi gran punizione dello specialista Pirlo, Moris vola ed evita il 2-0.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione di gara inizia con un diagonale di Balotelli da posizione decentrata, con la palla che sfiora il palo alla destra del portiere lussemburghese. Prandelli inserisce Cassano al posto di Verratti, passando ad un 4-3-3. Il talento di Bari vecchia si rende subito protagonista: verticalizzazione per Balotelli che dribla un difensore e calcia in porta, ma la palla si stampa sulla traversa. Passano pochi secondi, cross di Balotelli e colpo di testa di Candreva, ancora il legno superiore dice di no agli azzurri. Al 58′ prima occasione per il Lussemburgo: cross dalla destra, con Joachim che riesce solo a sfiorare da posizione ravvicinata. Candreva al 77′ ci prova, palla altissima. Entrano Insigne, Cerci e Ranocchia al posto di Candreva, Balotelli e Bonucci, con il granata che prova col sinistro all’82, Moris devia in angolo. Passano tre minuti, e il Lussemburgo pareggia clamorosamente: calcio d’angolo e grande stacco aereo di Chanot, che firma l’1-1. Nel finale l’Italia ci prova a tornare avanti, ma gli attacchi risultano vani. Termina 1-1 a Perugia, un risultato negativo visto che l’avversario tra dieci giorni si chiamerà Inghilterra.

Il tabellino della gara:

ITALIA (4-3-2-1): Buffon; Abate, Chiellini, Bonucci (80’ Ranocchia), De Sciglio; Pirlo (72’ Aquilani), De Rossi, Verratti (55’ Cassano); Marchisio (86’ Parolo), Candreva (77’ Insigne); Balotelli (78’ Cerci). A disposizione: Perin, Darmian, Paletta, Thiago Motta, Immobile. CT: Cesare Prandelli.

LUSSEMBURGO (4-1-4-1): Moris; Jans, Chanot, Schnell, Janisch; Philipps (60’ Payal); Holter (72’ Deville), Mutsch, Gerson (45’ Da Mota), Bensi (79’ Martino); Joachim, (89’ Turpel). A disposizione: Joubert, Hoffman, Bastos, Laterza. CT: Holtz.

Marcatori: 9’ Marchisio, 85’ Chanot.

Ammoniti: Philipps, Abate.

Giuseppe Landi (@PepLandi)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *