Matteo De Angelis
No Comments

Calcio a 5, finale scudetto: Luparense-Acqua e Sapone 4-3 in gara-3

Vittoria in rimonta per i patavini: il 9 giugno possono diventare campioni d'Italia!

Calcio a 5, finale scudetto: Luparense-Acqua e Sapone 4-3 in gara-3
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
La Luparense in festa: è vittoria per 4-3!

La Luparense in festa: è vittoria per 4-3!

La Luparense è a un passo dallo scudetto! I patavini superano 4-3 in rimonta l’Acqua e Sapone e portano il computo totale della serie sul 2-1. Decisiva ancora una volta un‘autorete di Murilo Ferreira. Lunedì 9 giugno si torna in campo: in caso di nuovo successo, Lupi sarebbero campioni d’Italia!

 LA GARA – Non sono trascorse neppure 48 ore dal termine di gara-2 quando parte la terza sfida scudetto tra Luparense e Acqua e Sapone. Lunedì sera, al “PalaBruel“, i patavini si erano imposti 1-0 grazie all’autorete di Murilo Ferreira, pareggiando così i conti totali dopo il successo per 6-2 dell’Acqua e Sapone in gara-1. L’avvio delle squadre è contratto: Canal è il più attivo tra i Lupi, ma gli ospiti difendono con ordine e provano a far male in ripartenza. E proprio su un’azione di contropiede passano in vantaggio: assist di Leitao, gol di Calderolli. La Luparense non si demoralizza e torna subito in parità: splendido il passaggio di Caputo, Honorio da sotto misura beffa Mammarella. 1-1 e “PalaBruel” che torna a farsi sentire. I padroni di casa alzano i ritmi e al 12′ 30” ribaltano il punteggio: splendida imbucata di Nora, Canal sfugge alle marcature dei difensori avversari e non ha problemi a realizzare il 2-1. Passano quaranta secondi e Caputo ha sul destro la palla del 3-1, ma il difensore della Luparense si divora incredibilmente il gol a Mammarella battuto. I ritmi si abbassano e mister Bellarte si gioca la carta del portiere di movimento a 1’30” dalla fine della prima frazione. Passano 18 secondi e la mossa si rivela vincente: siluro di sinistro di Murilo Ferreira, Putano non vede partire il pallone e l’Acqua e Sapone centra il 2-2. Al riposo si va così sul risultato di parità.

Nella ripresa le due squadre cercano di non scoprirsi e la spettacolarità ne risente. Il primo sussulto arriva al 5′: Bertoni se ne va in velocità e con il sinistro centra il palo esterno. L’Acqua e Sapone non si scompone, soffre e passa in vantaggio. Fiammata di Calderolli, doppietta personale per il brasiliano e 2-3 per gli ospiti. La Luparense avrebbe immediatamente la possibilità di pareggiare, ma Nora è sbilanciato con il corpo e non riesce a trovare il tap-in vincente su assist di Waltinho. A 8’35” dalla fine Zanchetta falcia da dietro Waltinho: rosso diretto per il laterale dell’Acqua e Sapone. Nei due minuti di inferiorità numerica la Luparense le prova tutte, ma gli abruzzesi resistono: Mammarella è miracoloso in due occasioni, i Lupi sbattono anche sul palo. A 4′ dalla fine la Luparense inserisce il portiere di movimento alla ricerca del pareggio che porterebbe la sfida ai calci di rigori. E la scelta si rivela azzeccata: trenta secondi e Waltinho sul secondo palo trova la rete del 3-3. Mister Colini non si accontenta e continua col portiere di movimento. E a 35” dalla fine arriva il gol del 4-3: Nora prova col sinistro, deviazione di Murilo Ferreira e Mammarella battuto. Nuovo autogol per Murilo – sembra una maledizione. Acqua e Sapone sfortunatissima. Nell’ultimo secondo succede di tutto: parapiglia generale, vengono espulsi Leitao e Caputo. Ma il risultato non cambia.

E’ tripudio Luparense, che batte 4-3 l’Acqua e Sapone e si porta sul 2-1 nel computo totale della serie. Per gara-4, in programma lunedì 9 giugno alle 20:30, si tornerà a giocare al “Pala Roma” di Montesilvano. Davanti al proprio pubblico l’Acqua e Sapone dovrà necessariamente vincere per portare la sfida scudetto alla “bella” di gara-5. In caso di nuovo successo della Luparense invece saranno i patavini i campioni d’Italia di calcio a 5 per la stagione 2013/14.

Matteo De Angelis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *