Vincenzo Galdieri
No Comments

Il Non Mondiale | Germania: Gundogan-Gomez, la delusione comincia per G

Da Gomez a Kiessling, gli attaccanti stanno a casa. E che delusione per Gundogan e Schmelzer

Il Non Mondiale | Germania: Gundogan-Gomez, la delusione comincia per G
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Mario Gomez esulta assieme ai suoi compagni con la Germania: una scena che non si ripeterà al Mondiale di quest’anno

Il Mondiale è bello perchè è vario. Nel senso che permette a tutti di esprimersi, a tutte le latitudini, ed indipendentemente dal grado\livello di cultura, storia e bravura calcistica, di abitudine e di preparazione presenti in ogni Paese. Guardando le potenziali rose di alcune Nazionali, però, verrebbe da dire che sarebbe il caso di fare qualche strappo alla regola. Insomma, quasi quasi, fantasticando, sarebbe bello vedere due nazionali argentine, due brasiliane, due italiane, due tedesche, due spagnole, due francesi, due olandesi e due inglesi. Si scherza, sia chiaro. Ma scherzando, in redazione, ci è venuta quest’idea. Provare a costruire nel dettaglio le Nazionali degli esclusi. Radunare idealmente 23 giocatori a testa per le otto Nazionali sulla carta più blasonate e con più problemi d’abbondanza. Un Non Mondiale, insomma. Perchè di stelle costrette a rimanere a casa, tra infortuni, scelte tecniche e caratteriali, ce ne sono a bizzeffe. Un giochino simpatico, che può dare adito a qualche dubbio. Leggendo la lista viene spontanea una domanda: sicuri sicuri che i Ct abbiano scelto bene?

LA GERMANIA – Il Ct Loew qualche scelta discutibile e discussa l’ha fatta. Almeno stando a come hanno preso i media l’esclusione di Mario Gomez, vero grande assente nei tedeschi. Fuori anche Gundogan, ma lui per infortunio. Ed allora è proprio il caso di dirlo: la delusione comincia per G. 

PORTIERI – L’escluso eccellente si chiama Bernd Leno, stellina del Leverkusen autore di una buonissima stagione con le Aspirine. E’ vero che il ragazzo è giovane (22 anni) ed avrà tempo di partecipare ad altre rassegne mondiali, ma il fatto che non sia presente in lista non ha convinto. Cosi come in molti avrebbero voluto fra i 23 il fenomeno Marc Andrè Ter Stegen, nel mirino di tutti i top club europei. Loew, evidentemente, non l’ha ritenuto pronto. Chiude la lista l’evergreen Timo Hildebrand,a dire il vero non brillantissimo con lo Schalke 04.

DIFENSORI – Qua, il nome forte è quello di Marcel Schmelzer, fortissimo terzino del Borussia Dortmund: Loew l’ha tenuto sulla graticola fino all’ultimo, poi ha deciso di escluderlo. Il perchè è ancora un mistero, visto che probabilmente qualunque altra Nazionale presente in Brasile avrebbe convocato un esterno di questo livello. Schmelzer si consola con la compagnia di Holger Badstbuer, altro escluso eccellente, da qualche anno protagonista però di alti e bassi col Bayern (e soprattutto, reduce da un grosso infortunio). C’è poi Mustafi, della Sampdoria, che ha sognato la convocazione fino a qualche giorno fa per poi essere depennato. Escluso anche Manuel Friedrich, sempre dignitoso quando chiamato in causa al Dortmund, e l’ex promessa Serdar Tasci, che paga forse il trasferimento in Russia e l’ambientamento difficile. Fuori anche Aogo, inserito nel 2010 e vittima di un’involuzione nell’ultimo periodo. Chiude la lista Stefan Bell, splendida promessa del Mainz.

CENTROCAMPISTI – Gli esclusi eccellenti sono tantissimi. A partire dai due Bender: Sven Bender e Lars Bender sono stati ritenuti sacrificabili dal Ct Loew, dopo esser stati utilissimi in questi anni alla causa tedesca. Con loro, il giovane Goretzka, l’ottimo Neustadter e soprattutto Gundogan, campione del Borussia Dortmund costretto a stare fuori sostanzialmente per infortunio. E’ lui l’escluso in assoluto più importante di tutti i 23 selezionati per il Non Mondiale. La lista è completata da Holtby, cui non è bastata un’ottima stagione col Tottenham. Quindi ecco Hermann, Sam, Meyer e l’intramontabile Rolfes, totem della Nazionale cui Loew ha deciso di rinunciare.

ATTACCANTI – Ovviamente, quel che fa più scalpore è l’assenza di Mario Gomez. E’ vero che a Firenze SuperMario ha vissuto una stagione complessa, costellata da infortuni. Ma nell’ultima fase, il ragazzo assicurava di essersi ripreso. Fa scalpore anche perchè la Germania – escluso il vecchio Klose – di fatto non ha attaccanti veri. E quindi sorprende anche l’assenza di Kiessling, goleador del Leverkusen. Chiude la lista Volland dell’Hoffenheim. 

I 23 CONVOCATI PER IL NON MONDIALE 

PORTIERI: Leno (Bayer Leverkusen), Ter Stegen (B.Moenchengladbach), Hildebrand (Schalke 04)

DIFENSORI: Tasci (Spartak Mosca), Badstuber (Bayern Monaco), Schmelzer (Borussia Dortmund), Bell (Mainz), Mustafi (Sampdoria), Manuel Friederich (Borussia Dortmund), Aogo (Schalke 04)

CENTROCAMPISTI: Gundogan (Borussia Dortmund), Sven Bender (Borussia Dortmund), Lars Bender (Bayer Leverkusen), Holtby (Tottenham), Neustadter (Schalke 04), Sam (Bayer Leverkusen), Rolfes (Bayer Leverkusen), Meyer (Schalke 04), Goretzka (Schalke 04), Hermann (Borussia Moenchengladbach)

ATTACCANTI: Gomez (Fiorentina), Kiessling (Bayer Leverkusen), Volland (Hoffenheim)

FORMAZIONE TITOLARE NON MONDIALE – GERMANIA (4-3-2-1): Leno; Schmelzer, Badstuber, Tasci, Aogo; Gundogan, Sven Bender, Rolfes; Sam, Holtby; M.Gomez

Vincenzo Galdieri
Twitter: @Vince_Galdieri 

Il Non Mondiale | Argentina: da Lamela a Tevez, un attacco senza paragoni

Il Non Mondiale | Brasile: Ronaldinho-Kakà, classe senza tempo

Il Non Mondiale | Spagna: Borja Valero-Callejon-Llorente, la Serie A nel dimenticatoio

Il Non Mondiale | Italia: da Rossi a Criscito, la rosa dei delusi

Il Non Mondiale | Olanda: quante stelle assenti nel firmamento Orange

Il Non Mondiale | Francia: Nasri tagliato, a casa Rami-Mexes

Il Non Mondiale | Inghilterra: esperienza e tradizione tra gli esclusi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *