Redazione

Germania infallibile: qualificazione a punteggio pieno. Eliminata la Danimarca

Germania infallibile: qualificazione a punteggio pieno. Eliminata la Danimarca
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Prestazione non brillante per la squadra di Loew che comunque porta a casa il risultato

LVIV, 17 GIUGNO – A Lviv la Germania ha il coltello dalla parte del manico. Ai tedeschi infatti, forti dei 6 punti accumulati nelle due partite precedenti, basterebbe un pareggio per garantirsi la qualificazione in testa al girone. Tutto da decidere invece per la Danimarca, che si gioca la qualificazione con un occhio sull’altro campo, dove si gioca Olanda-Portogallo: con gli Orange ancora a 0 punti e i tedeschi a punteggio pieno, la Danimarca dovrà giocare anche una sfida a distanza con i portoghesi, a pari punti (3) nel girone.

PRIMO TEMPO – Germania aggressiva fin da subito con una bella azione partita al 6’ dai piedi di Gomez che porta alla conclusione di Muller da due passi: l’attaccante del Bayern calcia con sufficienza e Andersen dimostra ottimi riflessi bloccando il tiro. I tedeschi esprimono un bel gioco, dinamico e ragionato: troppi errori per la Danimarca in fase di impostazione, anche se la marcatura stretta del centrocampo di Olsen sembra rallentare la Germania. Nulla però possono centrocampisti e difensori scandinavi quando al 19’, sugli sviluppi di una rimessa laterale Muller protegge benissimo il pallone, gira verso centro area dove Lukas Podolski arriva prima di tutti: 1-0 facile per il tedeschi, che con questo risultato chiuderebbero a punteggio pieno nel girone. Ma il match ha ancora molto da dire. Bastano cinque minuti infatti per l’imprevedibile pareggio danese: bello schema su calcio d’angolo, Bendtner decentrato fa da torre per Khron Delhi che di testa batte Neuer. Un gol importante perché con questo risultato e con Olanda-Portogallo sull’1-0, sarebbero qualificati sia tedeschi che danesi. Per il resto tanta Germania, pericolosa soprattutto con Muller e Gomez, e Danimarca quasi inesistente, vicina alla porta avversaria solo al 44’ con un’azione non finalizzata da Bendtner. Dopo la notizia del pareggio del Portogallo, che quindi si qualificherebbe al posto della Danimarca, finisce così il primo tempo: 1-1, un risultato che condannerebbe i danesi e qualificherebbe i tedeschi al primo posto.

SECONDO TEMPO – Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo, ma è la Danimarca a rendersi pericolosa per prima con un contropiede avviato da Poulsen, rifinito da Bendtner e concluso da Eriksen con un tiro che scheggia il palo. La Germania sembra rallentare e i ritmi della partita si abbassano notevolmente. Al 67′ a spezzare la noia ci pensa un bel filtrante di Muller per il neo-entrato Schurrle che conclude bene di piatto: ottima la risposta di Andersen. La cortina da sbadigli che avvolge nuovamente la Lviv Arena si scioglie per lasciar posto a una gelida tensione quando al 74′ giunge la notizia del 2-1 portoghese: ora un gol della Danimarca eliminerebbe la Germania. I tedeschi però non vogliono soffrire e all’80’ chiudono la partita, grazie a un gol di Bender bravo ad approfittare di un passaggio impreciso di Ozil per Klose. Per la Danimarca non ci sono più speranze di ottenere la qualificazione e i tedeschi possono amministrare il vantaggio. Finisce 1-2 dopo 3′ di recupero: la Germania non perde colpi e accede ai quarti a punteggio pieno.

UOMO PARTITA SPORTCAFE24 -Thomas Muller. Partita semplice per i tedeschi che non sembrano soffrire la tensione, ma Muller sembra sempre avere un’arma in più. Ottima la gestione del pallone in occasione del primo gol con l’assit per Podolski, una partita di sostanza e tanta qualità.

 

TABELLINO:

DANIMARCA  1   (24’ Khron Delhi)

GERMANIA  1   (19’ Podolski, 80′ Bender)

 

Formazioni:

DANIMARCA (4-1-4-1): Andersen, Jacobsen, Kjaer, Agger, S.Poulsen, Kvist, Eriksen, J.Poulsen (82′ Mikkelsen), Zimling (79′ C. Poulsen), Khron Dehli, Bendtner. All. Olsen

GERMANIA (4-2-3-1): Neuer, Bender, Hummels, Badstuber, Lahm, Khedira, Schweinsteiger, Muller (84′ Kroos), Ozil, Podolski (64′ Schurrle), Gomez (74′ Klose). All. Loew

AMMONITI: nessuno.

ESPULSI: nessuno.

ARBITRO: Velasco Carballo (SPA)

 

Matteo Brutti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *