Dario Di Ponzio
No Comments

Cesena: i segreti della scalata alla A del Cavaluccio

Senza bomber ma con la forza del collettivo la banda Bisoli prova a sorprendere ai playoff.

Cesena: i segreti della scalata alla A del Cavaluccio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Pierpaolo Bisoli, allenatore del Cesena

Pierpaolo Bisoli, allenatore del Cesena

Il Cesena arriva ai playoff di B dopo una stagione tribolata, tra difficoltà societarie, contestazioni ad allenatore e squadra ma anche con la consapevolezza, di poter vantare un’importante esperienza che sopratutto nel breve termine può rappresentare la forza in più della banda Bisoli.

L’ALLENATOREPierpaolo Bisoli a Cesena è qualcosa in più di un semplice allenatore. Artefice della promozione in A della stagione 2009/2010, Bisoli ha ripreso possesso della panchina Romagnola nella stagione passata conducendo prima i Romagnoli a una tranquilla salvezza e quest’anno ai playoff. 3-5-2 e 4-2-3-1 sono stati i moduli più utilizzati dall’allenatore di Porretta Terme, moduli molto votati al contenimento.

LA SQUADRA – Un mix di giovani promesse e elementi di esperienza sarà la forza del Cesena. Tra i pali Coser sarà sicuro titolare, davanti a lui il perno sarà Volta, probabilmente affiancato da Capelli o Camporese mentre sulle fascie all’intoccabile Renzetti potrebbe essere affiancato Consolini. A centrocampo all’intoccabile Cascione  si affiancheranno elementi come De Feudis e Coppola con primo cambio la sorpresa Gagliardini. Nel reparto offensivo preoccupa Succi lontano dai fasti della stagione passata, quindi attenzione al capocannoniere Rodriguez oltre alle scheggie impazzite Marilungo e Defrel. Arretrati nelle gerarchie per motivi fisici saranno Garritano e Belingheri, il primo tra i più in forma nel finale di stagione mentre il secondo rientrerà per i playoff.

LA STELLAMarco D’Alessandro, ex promessa della Roma primavera, finalmente ha trovato il suo habitat naturale. Inserito nella Top 11 della B, oggetto del desiderio di diverse squadre in Serie A, il ragazzo romano sotto la gestione Bisoli continua a maturare in modo esponenziale. Maturato tecnicamente e tatticamente, D’Alessandro non è più solamente un giocatore da “fiammate” ma è riuscito a ricavarsi il suo spazio anche nel 3-5-2 Bisoliano, da sempre dedito a un forte sacrificio degli esterni. Cesena che affronterà la vincente tra Modena e Spezia ai playoff, con i tifosi Romagnoli che gia pregustano un doppio derby con i rivali Modenesi per la conquista della finale.

 Dario Di Ponzio

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *