Pietro Tola
No Comments

World League: l’Italvolley vince ancora, Iran battuto 3-0

L'Italvolley di Berruto vince ancora nella terza partita in World League: 3-0 all'Iran con una grande partita di Simone Parodi. Domenica si ripete a Verona

World League: l’Italvolley vince ancora, Iran battuto 3-0
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Grande prova di Simone Parodi, ottimo in attacco e in ricezione

Grande prova di Simone Parodi, ottimo in attacco e in ricezione

Terza vittoria di fila per la nazionale italiana di pallavolo nella World League 2014. I ragazzi di Mauro Berruto hanno vinto 3-0 contro l’Iran nella prima delle due sfide in programma per la seconda giornata del torneo. Azzurri in partita già dal primo set vinto 25-19 dopo una prima fase punto a punto con gli avversari, che poi hanno subito l’accelerazione finale di Parodi e soci. Grande vena per il martello azzurro che in tutto il match ha messo giù il 73% degli attacchi (11/15), ben servito da un Travica sempre decisivo. Stessa storia per gli altri due set con gli iraniani di Kovac a cercare di tenere il ritmo degli avversari senza riuscirci, il secondo set finisce 25-22 mentre il terzo, in cui si assiste a un calo di entrambe le squadre viene portato a casa dall’Italia per 25-23. Ora il trasferimento a Verona per seconda gara, in programma domenica.

LA CRONACA – Berruto manda in campo il sestetto che ha vinto la seconda sfida col Brasile: Travica in palleggio, Zaytzev opposto, Birarelli e Piano centrali, Parodi e Kovar in banda, Rossini libero. L’Iran, al suo primo match nella World League 2014, resta incollata agli azzurri fino a metà set sul 15-15. Poi i ragazzi di Berruto mettono la testa avanti e si prendono il set con il 25-19 finale. L’Iran si difende come può opponendo un buon gioco di ricostruzione, ma Parodi e Kovar hanno una marcia in più. Nel secondo parziale gli ospiti migliorano in attacco e con il muro (Kovar se ne becca in tutto 5) mettono in difficoltà gli azzurri e si portano avanti di 3 nel punteggio. Sul 20-18 l’Italia cambia marcia e trova il pareggio, anteprima del successo finale ottenuto con un ace di Vettori che fa 25-22. Nell’ultimo set entrambe le squadre sentono la stanchezza offrendo un gioco non di certo spettacolare. Azzurri avanti 18-15, poi rimontati dagli iraniani che prima pareggiano ma poi subiscono il break letale che vale la vittoria finale per 25-23.

LE INTERVISTE – “Credo che oggi ci siamo divertiti un po’ tutti – è il commento di Dragan Travica – il pubblico sugli spalti e noi in campo. Ci prendiamo anche questi tre punti meritati L’Iran ci ha dato fastidio anche oggi, come già era accaduto in passato. Loro hanno un bel cambio palla, un palleggiatore che sa far viaggiare la palla e difendono molto bene. Ci hanno messo in difficoltà soprattutto nel terzo set, ma noi siamo stati bravi a stargli sempre alle costole ed accelerare non momento giusto“. Sprizza gioia Simone Parodi, autore di 14 punti “Sono contentissimo, perchè oggi abbiamo battuto una squadra forte, difficile da affrontare. Complimenti a loro, che hanno gettato in campo tutto e complimenti a noi, che abbiamo giocato con la giusta tranquillità e convinzione.” Riflette sulla portata della vittoria il centrale Piano: “Oggi dobbiamo essere contenti per la vittoria, perchè loro sono una squadra tignosa, con cui l’anno scorso avevamo perduto a Modena e in Giappone e vinto di misura a Sassari. Loro stanno sempre attaccati alla partita, non mollano mai. Questa volta abbiamo giocato meglio noi. Un successo che ci teniamo stretto, consapevoli che anche a Verona dovremo giocare bene per conquistare una nuova affermazione.”

RISULTATI, CLASSIFICHE E PROSSIME GARE:

Pool A: Brasile-Polonia 3-0 (25-23 29-27 25-19), 0-3 (24-26 26-28 21-25); Italia-Iran 3-0, 1/6 (Verona ore 20 differita su RaiSport2 dalle ore 22.30).
Classifica: Italia 6, Brasile e Polonia 3, Iran 0.
Pool B: Serbia-Russia 3-2 (25-20 25-17 22-25 19-25 15-13), 31/5.
Classifica: Stati Uniti 5, Serbia 3, Bulgaria 1, Russia 0.
Pool C: Canada-Finlandia 31/5, 1/6.
Classifica: Belgio 6, Australia, Canada e Finlandia 0.
Pool D: Francia-Giappone 31/5, 1/6. Argentina-Germania 31/5, 1/6.
Classifica:  Germania e Francia 5, Argentina e Giappone 1.
Pool E: Olanda-Corea del Sud 31/5, 1/6; Portogallo-Repubblica Ceca 31/5, 1/6.
Classifica: Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Corea del Sud 0.

ITALIA-IRAN 3-0 (25-19 25-22 25-23)
ITALIA: Parodi 14, Birarelli 8, Travica 2, Kovar 15, Piano 5, Zaytsev 12. Libero: Rossini. Vettori 1. Non entrati: Maruotti, Saitta, Lanza, Buti,  All. Berruto.
IRAN: Seyed 9, Marouf 2, Ghaemi 7, Faezi 5, Mahmoudi 13, Ebadipour 3. Libero: Alizadeh. Ghafour, Gholami, Mobosheri, Mahdavi. Non entrati: Mirzajanpour. All. Kovac.
ARBITRI:  Casamiquela (Arg) e Perez Broche (Pur)
Spettatori: 6150. Durata set: 27, 27, 27
Italia: bs 13, a 6, mv 5, er 5.
Iran: bs 13, a 2, mv 9, er 4.

Pietro Tola

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *