Kevin Brunetti
No Comments

Le stelle della Bosnia: Pjanic e Dzeko per una prima volta indimenticabile

La qualificazione alla Coppa del Mondo per la Bosnia rappresenta un evento storico, con Pjanic e Dzeko che hanno il compito di rendere speciale il primo mondiale

Le stelle della Bosnia: Pjanic e Dzeko per una prima volta indimenticabile
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il 15/06/2014 è sicuramente cerchiato in rosso sui calendari di gran parte della Bosnia, per la prima volta infatti la nazionale bosniaca si è qualificata alla Coppa del Mondo. Difficilmente poteva cominciare peggio, in quanto il 15 Giugno la Bosnia esordirà a Rio de Janeiro contro la tostissima Argentina di Leo Messi. Ma dopo 25 punti su 30 conquistati nel girone qualificatorio nemmeno l’albiceleste fa paura, e le stelle Pjanic e Dzeko hanno il compito di rendere speciale ”la prima volta” della Bosnia.

MIRALEM PJANIC – Pjanic è nato a Tuzla nel Marzo 1990, nel 2004 inizia la sua carriera da professionista in Francia, nel Metz. Miralem veste la maglia del Metz per una sola stagione in quanto viste le ottime prestazioni fornite, viene acquistato dal Lione. Con il Lione esordisce in Champions League segnando il suo primo goal nel girone contro un’italiana, la Fiorentina di Cesare Prandelli. Il 31 Agosto 2011 inizia la sua avventura in Italia nella Roma. Dopo una stagione non esaltante e un 2012/13 spesso in panchina per via delle scelte del tecnico Zeman, Pjanic si riscatta con l’arrivo del tecnico Rudi Garcia, con il francese diventa uno degli artefici della grandissima stagione giallorossa che termina con il secondo posto alle spalle della Juventus. Una curiosità riguardo al suo passato in nazionale, Pjanic ha esordito con l’U-18 del Lussembrugo decidendo però nel 2008 di voler vestire la maglia della Bosnia con cui è il più giovane esordiente di sempre.

Edin Dzeko festeggia un goal con la Bosnia.

Edin Dzeko festeggia un goal con la Bosnia

EDIN DZEKO – Dzeko nasce il 17 Marzo 1986 a Sarajevo, forse nel momento peggiore per il suo paese.. nel 1992 infatti in Bosnia scoppia la guerra, il piccolo Edin aveva solo 6 anni all’epoca, ma quegli anni sono impressi nella sua memoria, e sicuramente lo hanno aiutato a diventare chi è adesso. La sua prima squadra professionistica è il Teplice in Repubblica Ceca, durante l’annata 2006/7 Edin strega il tecnico del Wolfsburg Felix Magath che decide di acquistarlo per 4 milioni di euro. In Germania Dzeko esplode, segna la bellezza di 66 reti in 111 match vincendo la Bundesliga nel 2008/2009 e il titolo di capocannoniere nel 2010. Nel 2011 il Manchester City non bada a spese e lo compra per 35 milioni di euro. A Manchester Dzeko inizia a vincere con continuità, il suo palmarès in Inghilterra è infatti composto da due Premier League, una Coppa di Lega, una Coppa d’Inghilterra e una Community Shield. In nazionale il bomber ha trascinato la Bosnia ai Mondiali con 10 reti nel girone qualificatorio, il Mondiale è un’occasione per aiutare la Bosnia a compattarsi e mettere finalmente da parte gli orrori della guerra.

Kevin Brunetti (@Kevinbrunetti)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *