Raffaele Caiffa
No Comments

Roland Garros 2014: terzo turno ok per Federer e Djokovic

Terzo turno senza particolari sorprese al Roland Garros 2014: vincono al quarto Federer e Djokovic, Isner batte Robredo, avanti anche Tsonga e Berdych

Roland Garros 2014: terzo turno ok per Federer e Djokovic
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Si è disputato il terzo turno del Roland Garros 2014. Vediamo i risultati:

STEPANEK – GULBIS (0-3) – Non c’è storia nel match, il lettone rifila un netto 6-3 6-2 7-5 a Stepanek, la condizione fisica è differente e si vede: zero break ottenuti dal ceco che non riesce quasi mai a rendersi pericoloso nei turni di battuta di Gulbis. I break arrivano nel quarto game del primo set, nel primo e nel settimo del secondo e nell’undicesimo del terzo e decisivo set.

CILIC – DJOKOCIV (1-3) – Piccolo incidente di percorso per Djokovic che lascia per strada un set a Cilic che vince al tiebreak del terzo set. Il serbo comunque gestisce il match senza problemi vincendo per 6-3 6-2 6-7 6-4.

TURSUNOV – FEDERER (1-3) – E’ un Federer non al top in questa giornata, 7-5 nel primo e secondo set perso al tiebreak per 6-7 (7-9), lo svizzero si riprende con il passare del tempo e infila un netto 6-2 nel terzo per poi chiudere il match con il 6-4 nel quarto parziale.

ISNER – ROBREDO (3-1) – John Isner autore dell’ennesima maratona, come spesso capita allo statunitense, le partite si decidono al tie break, stavolta a farne le spese è Tommy Robredo. lo spagnolo spreca molte occasioni nel primo set : 5 palle break non concretizzate ma non è facile strappare il servizio a Isner, anche in situazioni di palle break: si va al tie break dove ancora la spagnolo non riesce a  sfruttare 4 set point (uno sul proprio servizio) e concede il parziale all’avversario. Secondo set uguale al primo set: Robredo gioca solido ed è molto aggressivo da fondo ma non realizza 4 palle brek (secondo e sesto gioco), nonostante il 3-1 al tiebreak si fa recuperare perdendo 7-3. Neanche a dirlo che si arriva al tiebreak del terzo set con lo spagnolo che stavolta sfrutta l’occasione e vince 7-5. Nel quarto set Robredo si arrende definitivamente cedendo  il servizio nel primo break dell’incontro (5-6 e servizio Isner che chiude facilmente  il match sul 7-5).

BERDYCH – BAUTISTA (3-1)  – 2-2 nei precedenti, Thomas Berdych però è un top ten e si vede: : 6-1 6-2 con Bautista che proprio non riesce a confermare il proprio turno di battuta. La partita diventa equilibrata nel terzo set: al break del ceco risponde il contro break dello spagnolo che vince al tiebreak  per 7-4. Nel quarto parziale Bautista cede il servizio nel quarto gioco (3-1) tornando in parità poco dopo (3-4 e servizio), fatale diventa il decimo game quando Berdych strappa il servizio allo spagnolo  vincendo per 6-4.

TSONGA – JANOWICTZ  (3-0) – Partita difficile per Janowicz:  Tsonga gioca in casa ed è un avversario di una caratura differente rispetto a quelli affrontati finora, il primo set è equilibrato ma il francese strappa il servizio all’avversario sul 6-4. Nel secondo Jo-Wilfried cede subito il turno di battuta per poi controbrekkare sul 2-2, il match è molto equilibrato anche per le caratteristiche dei 2 giocatori dotati di un ottimo servizio, il punto del secondo set arriva in modo rocambolesco dopo una discesa a rete di Tsonga che sbaglia la volee ma Janowictz non ne approfitta tirando lungo il passante. Anche il terzo set si apre con il break a favore del polacco che da fondo regge bene lo scambio e forza a 3 errori l’avversario. Il contro break, però, arriva subito nonostante 3 palle break salvate da Janowictz dopo lo 0-40. La tecnica e l’esperienza, nonché la solidità mentale del francese continuano a prevalere: break nel sesto gioco con Tsonga che gestisce i propri turni di servizio chiudendo al terzo per 6-3.

RAONIC – SIMON (3-2) – Simon approda al terzo turno affrontando un Raonic in grande forma, il primo set è del francese che brekka sul 5-4 chiudendo il game successivo, Raonic oggi non è determinate al servizio e lo si vedrà per tutte le palle break concesse. Nel secondo set il canadese si porta avanti 2-0, cede subito il servizio per poi brekkare ancora nel sesto game vincendo il set 6-3. Nel terzo Simon ottiene il doppio break in chiusura di set (sesto e ottavo game), con un doppio break vince il quarto anche Raonic (break sull’ 1-0 e sul 5-2). I giocatori si avvicendano alla guida del match ma a prevalere al quinto è Raonic, il break decisivo è sul 6-5 che permette al canadese di vincere una partita tiratissima.

GRANNOLERS-PUYOL – KLIZAN (2-1) – Partita interrotta sul 6-7 6-2 7-6.

Raffaele Caiffa

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *