Luca Porfido
No Comments

Calciomercato Milan: Cerci o Iturbe tra i regali per Inzaghi. Balotelli verso la Premier

Inzaghi ha già in mente il suo Milan: un 4-3-3 con esterni veloci, che potrebbero essere Cerci o Iturbe. I soldi arriverebbero dalla cessione di Balotelli

Calciomercato Milan: Cerci o Iturbe tra i regali per Inzaghi. Balotelli verso la Premier
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Anche se lo stesso Inzaghi ha tenuto a sottolineare che non è ancora l’allenatore del Milan, ma soltanto della primavera, già circolano eventuali voci su che tipo di richieste il futuro allenatore rossonero avrebbe fatto a Galliani.

CERCASI ESTERNI – SuperPippo sembrerebbe essere intenzionato a spostare il gioco sulle fasce, abbandonando l’idea del 4-3-1-2 che tanto piace a Berlusconi (anche se la presenza di Kakà, Honda e Saponara diventerebbe poi un problema). Sulla lista della spesa ci sarebbero quindi 2 nomi messisi in mostra durante questa stagione, ovvero Cerci e Iturbe. Sembra infatti che già nella primavera il giovane Alex Pedone, nato terzino, sia stato spostato in avanti, nel ruolo di esterno di attacco, garantendo velocità e cross per gli attaccanti. Una sorta di riproduzione del gioco del Milan di Ancelotti, quando i terzini erano Cafù e Serginho.

Iturbe Milan inzaghi

Iturbe sulla lista dei desideri di Inzaghi per il nuovo Milan

PEZZI PREGIATI – Sia Cerci che Iturbe sarebbero giocatori ideali in questo ruolo, considerando che sulla fascia sinistra dovrebbe essere rilanciato El Shaarawy, che ha dimostrato di essersi ripreso alla grande dopo l’infortunio. Unico problema il prezzo del cartellino per i due esterni: quello di Cerci è di circa 20 milioni di euro, mentre quello di Iturbe è ufficialmente la metà, ovvero 10 milioni, anche se per accaparrarsi l’argentino, 20enne e quindi con 6 anni in meno rispetto a Cerci, il Milan dovrà sborsare sicuramente il doppio. Siccome su Iturbe c’è l’interessamento di grandi squadre europee, come il Real Madrid, e quindi ci sarebbe il problema dell’asta al rialzo, con i rossoneri economicamente svantaggiati, molto probabile che Galliani deciderà di fiondarsi sul suo vecchio pallino, ovvero Alessio Cerci.

VENDESI BALOTELLI – Chiaro che per trovare i soldi il Milan dovrebbe vendere uno dei suoi tasselli più importanti, ovvero Balotelli, che in tanti danno ormai per partente. Su SuperMario ci sarebbe il forte interessamento dell’Arsenal e anche del Liverpool, mentre i blues di Mourinho sono comunque alla porta. Dai soldi presi con la cessione di Balotelli, il Milan potrebbe tentare di regalare uno dei 2 esterni ad Inzaghi e cercare di chiudere per un altro pallino del ds rossonero, ovvero Santon, la cui valutazione è vicina ai 10 milioni di euro. Strano però che Berlusconi decida di farsi mettere i piedi in testa per quanto riguarda il suo modulo preferito, dato che anche questo è stato uno dei motivi di rottura con Seedorf, ricordando sempre che in panchina andrebbero a sedere 2 investimenti importanti per il Milan, almeno dal punto di vista dell’ingaggio, ovvero Honda e Kakà.

Luca Porfido

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *