Raffaele Caiffa
No Comments

Roland Garros 2014: out Dolgopolov e Youzhny, ok Djokovic e Federer

Secondo turno al Roland Garros, escono Dolgolopolov e Youzhny, avanzano Federer, Djokovic e Tsonga, Berdych fatica

Roland Garros 2014: out Dolgopolov e Youzhny, ok Djokovic e Federer
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Secondo turno in Francia, questo Roland Garros ci sta riservando ogni giorno una sorpresa, con tanti under dog che sono riusciti a stravolgere il risultato e a portare a casa una vittoria insperata, anche oggi “sono cadute delle teste celebri”.

Nessun problema per Erenest Gulbis, il lettone chiude agevolmente in 3 set contro Bagni, 6-2 7-5 6-0 senza mai cedere il servizio, Gulbis sta trovando la continuità che gli ha impedito da sempre di diventare un top 10. Debacle per Dolgopolov: l’ucraino ha chiuso i primi 2 parziali con il punteggio di 6-1 6-3, il terzo set ha avuto 3 chance per brekkare Granollers-Puyol in apertura, ma la spagnolo aiutato anche dai tantissimi errori del suo avversario ha ribaltato il risultato vincendo al quinto (6-3 6-0 6-2).

Bautista ha la meglio su Paire, il giovane francese non è riuscito mai ad esplodere e lo spagnolo oggi ha approfittato del suo gioco solido a discapito della grande discontinuità di Paire: 6-4 7-6 6-2 per Bautista.

dolgopolov

Dolgopolov eliminato in due set

Altra sorpresa di giornata è l’eliminazione di Youzhny ad opera di Radek Stepanek: il ceco ha vinto i primi 2 set 6-0 6-4, la reazione del russo è arrivata con il 6-4 del terzo set ma l’esperienza di Stepanek e il non certo ottimo momento di forma dell’avversario hanno portato alla sconfitta della testa di serie numero 15.

Tutto facile per Simon che al contrario di tante volte non si è complicato la vita: 3-0 in scioltezza ai danni di Gonzalez (6-4 6-0 6-2). Cade Querrey contro un ritrovato Tursunov che sta attraversando un discreto periodo di forma, il russo si impone per 6-4 7-5 6-1.

Berdych inizia male per poi riprendersi, non pochi i problemi per il numero uno della Repubblica Ceca che ne esce con l’esperienza e di potenza: 6-7 6-4 7-5 6-3 contro Nedovyesov.

Atipica la partita fra Haase e Klizan con un match sempre a dir poco altalenante, lo slovacco la spunta sull’olandese per 6-1 3-6 6-1 1-6 7-5.

Djokovic sbriga facilmente la pratica Chardy per 6-1 6-4 6-2, Cilic invece inciampa durante il percorso concedendo un set ma chiude per 6-3 3-6 6-3 6-0 contro Kamke.

Raonic continua ad inanellare vittorie anche su una superficie poco adatta alla sua tipologia di gioco: 7-6 6-4 6-1 contro Vasely. Federer si gestisce contro Schartzman finendo la partita 6-3 6-4 6-4.

Robredo, che ha chiuso in 3 set (6-2 e doppio 6-3) contro De Schepper, affronterà Isner che ha battuto in rimonta Kukushkin 3-1 (6-7 7-6 6-3 7-6).

Tsonga cala un netto 3-0 contro Melzer (6-2 6-3 6-4), mentre Nieminem perde contro Janowicz i primi 2 set al tiebreak e poi si arrende 6-4 nel terzo.

Raffaele Caiffa

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *