Matteo De Angelis
No Comments

Calcio a 5, finale scudetto: Acqua e Sapone-Luparense 6-2 in gara-1

Show di Calderolli e Leitao, lunedì 2 giugno in campo per gara-2

Calcio a 5, finale scudetto: Acqua e Sapone-Luparense 6-2 in gara-1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Leitao esulta per la rete del 5-1

Leitao esulta per la rete del 5-1

Il primo round della finale scudetto di calcio a 5 va all’Acqua e Sapone. Gli abruzzesi superano 6-2 la Luparense in gara-1, sfruttando appieno il fattore campo.

LA GARA – Al “PalaRoma” di Montesilvano va in scena la prima sfida scudetto tra Acqua e Sapone e Luparense. Davide contro Golia per assegnare il 31° tricolore della storia. Per l’Acqua e Sapone si tratta della prima finale, mentre la Luparense vuole entrare nella leggenda: vincendo anche quest’anno trionferebbe per la quinta volta nelle ultime otto stagioni. Due i precedenti nella regular season: 4-4 in casa della Luparense all’andata, vittoria dell’Acqua e Sapone per 4-3 al ritorno.

Pronti-via e l’Acqua e Sapone passa in vantaggio: palla alta di Leitao, Calderolli aspetta il rimbalzo e con un preciso pallonetto trafigge Putano. 1-0 dopo soli 57 secondi. Doccia gelata per la Luparense, che neppure un minuto più tardi rischia la frittata su un passaggio errato: Calderolli stavolta non è spietato e grazia gli ospiti. Mister Colini non ci sta e chiama il primo time-out. Ma la Luparense non sembra in giornata e al 4’ subisce il raddoppio, ancora sull’asse Leitao-Calderolli: di nuovo palla alta del primo, destro terrificante al volo del brasiliano. 2-0, si infiamma il “PalaRoma” tutto esaurito per l’occasione. I padroni di casa non sembrano soffrire le due “belle” che hanno dovuto affrontare per arrivare fino a questo punto: l’Acqua e Sapone ha infatti superato il Pescara nei quarti e la Lazio in semifinale entrambe in gara-3. I Lupi invece hanno avuto la meglio di Rieti e Asti in appena quattro sfide complessive, riposando così qualche giorno in più degli avversari. Il primo vero tentativo della Luparense arriva solo al 10’, ma Mammarella si supera e chiude la saracinesca. E al 16’ l’Acqua e Sapone cala il tris: Calderolli – in giornata di grazia – serve Caetano, destro secco che sbatte sul palo e si infila in rete. A due minuti dal termine della prima frazione Coco Schmitt si scontra con Putano: sangue e punti di sutura per il portiere della Luparense, costretto ad abbandonare la contesa. Al suo posto Luca Morassi. Oltre al danno però arriva anche la beffa per la Luparense: a un secondo dalla fine è proprio Coco Schmitt a realizzare il poker. 4-0, partita in ghiaccio.

Nella ripresa l’Acqua e Sapone si rilassa, i Lupi provano ad approfittarne: Honorio si divora il gol davanti a Mammarella, ma al 4′ ci pensa Merlim con una puntata di destro a trafiggere il portiere più forte al mondo. 4-1 e ospiti che tentano una difficile rimonta. La speranza dura però appena cinque minuti: Follador sbaglia il passaggio orizzontale, Leitao ruba palla e trafigge Morassi. E’ la rete che taglia le gambe alla Luparense. All’11’ Cuzzolino vince un rimpallo, supera Morassi con la suola e deposita a porta sguarnita: 6-1. Gli ospiti provano il tutto per tutto schierando il portiere di movimento, ma l’Acqua e Sapone è in giornata di grazia e difende con ordine. Solo un invenzione di Follador permette a Bertoni di chiudere in rete e rendere meno pesante il passivo. Ma al suono della sirena il risultato è impietoso: Acqua e Sapone-Luparense 6-2!

Il primo round va allora all’Acqua e Sapone. Lunedì 2 giugno alle 20:30 ci sarà gara-2, stavolta al “PalaBruel” di Bassano del Grappa, fortino quasi inespugnabile della Luparense. Ma gli abruzzesi hanno dimostrato di poter far male. Ci sarà da divertirsi.

Matteo De Angelis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *