Pietro Tola
No Comments

Tottenham, Pochettino fino al 2019: le strategie di mercato degli Spurs

Mauricio Pochettino è il nuovo allenatore del Tottenham; l'argentino ha firmato fino al 2019. Ecco come cambiano gli Spurs con l'avvento dell'ex tecnico del Southampton

Tottenham, Pochettino fino al 2019: le strategie di mercato degli Spurs
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Da Southampton alla Capitale per lasciare il segno nel Tottenham. Mauricio Pochettino è il nuovo allenatore degli Spurs che lo hanno preferito all’olandese Frank De Boer. Argentino, 42 anni, la scorsa stagione ha portato la sua squadra all’ottavo posto in Premier League. In precedenza ha allenato l’Espanyol dal 2009 al 2012, da giocatore ha giocato nel Psg e nel Bordeaux, collezionando anche 20 presenze in nazionale.

Questa squadra ha una grandissima storia, sono onorato di avere l’opportunità di essere il suo allenatore – ha commentato il nuovo tecnico – un club ricco di talenti di prim’ordine. Non vedo l’ora di inziare a lavorare con la squadra. Gli Hotspurs hanno un’enorme numero di tifosi in tutto il mondo e ho sempre avuto grande ammirazione per il loro attaccamento alla squadra e la loro passione. Siamo determinati nel dare ai tifosi lo spettacolo e le vittorie che sperano da sempre di ottenere“.

Lukaku, bomber dell'Everton orfano di Moyes

Romelu Lukaku, uno degli obiettivi di mercato del nuovo Tottenham di Pochettino

COSA CAMBIA – Il nuovo coach, che ha firmato sino al 2019, ha preso tempo riguardo al mercato. Col Southampton (che schierava spesso col 4-2-3-1) ha sposato lo stile di gioco tutto pressing in stile Guardiola. Per riproporlo a Londra il suo primo obiettivo (stando al Guardian) sarebbe portarsi dalla sua ex squadra Adam Lallana. Sul centrocampista c’è il Liverpool, ma con un progetto ambizioso il giocatore potrebbe scegliere di seguire il suo ex tecnico. Pronto a trasferirsi agli Spurs anche Rio Ferdinand, 35enne difensore centrale della nazionale inglese che, stando al Daily Mirror, potrebbe accasarsi a Londra dopo essersi svincolato dal Manchester United. Sul centrale c’è anche il Queen’s park che vorrebbe creare uno squadrone per tornare in Premier. Il portale inglese Express.co.uk ha accostato agli Spurs il nome di Ferreira Carrasco del Monaco, che gradirebbe un trasferimento oltremanica. Possibili altri obiettivi il giovane attaccante Alvaro Vadillo (classe ’94) per cui, secondo Metro, sarebbero stati offerti 10 milioni di euro al Betis Siviglia, il difensore Fabian Schaer del Basilea (classe ’91) e Alvaro Morata, che gioca poco nel Real Madrid ma è seguito da mezza Europa (in pole Inter, Juventus e Arsenal). Secondo il portoghese A Bola sarebbe partito anche l’assalto a Romelu Lukaku, per cui sono stati messi sul piatto 18 milioni.

CHI RESTA – Non si muove da Londra il difensore Jan Vertonghen che dalle colonne del Daily Star ha dichiarato di voler rispettare il suo contratto fino alla scadenza 2016, gelando Roma e Inter che ci stavano facendo un pensierino. Pronto il rinnovo del contratto per blindare Danny Rose, altro difensore in scadenza 2016. Si spera poi che la cura Pochettino serva a rigenerare Soldado e Lamela, pagati a peso d’oro (26 milioni di euro dal Valencia e 30 dalla Roma) e decisamente deludenti nella stagione appena trascorsa. Proprio l’ex romanista, per cui si parlava di un ritorno in Italia (al Napoli o all’Inter), sarebbe stato tolto dal mercato proprio dal tecnico argentino, deciso a puntare forte sulla sua velocità per la prossima stagione. Da definire il futuro di Emmanuel Adebayor, molto apprezzato dall’ex allenatore Sherwood ma che dovrà convincere Pochettino di essere ancora utile alla causa. Sembra fatta anche per il rinnovo di un altro senatore degli Spurs, il 43enne portiere Brad Friedel che potrebbe rinnovare per un altro anno.

Pietro Tola

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *