Matteo De Angelis
No Comments

Mondiali 2014: Prandelli rinnova, Verratti e Rossi a rischio taglio

Sarà ct dell'Italia fino a Euro 2016: ingaggio da 1,5 mln di euro

Mondiali 2014: Prandelli rinnova, Verratti e Rossi a rischio taglio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Ufficiale: Prandelli rinnova fino al 2016

Ufficiale: Prandelli rinnova fino al 2016

La settimana dell’Italia si apre con tanti dubbi e una grande certezza. Cesare Prandelli sarà il ct della nazionale anche al termine dei Mondiali di Brasile 2014. L’annuncio è arrivato direttamente in conferenza stampa: firmato un accordo fino ai prossimi Europei del 2016. Comunque vada. Senza aspettare i risultati dell’avventura sudamericana.

IL RINNOVO – “Scusate il ritardo, ma era dovuto al fatto che abbiamo firmato il contratto”. Con queste parole Cesare Prandelli si è presentato ai microfoni nel primo pomeriggio. Ma il ct non ha voluto dare troppa importanza alla vicenda, volendosi concentrare più sull’impegno brasiliano che partirà tra meno di un mese: “Non entriamo nei dettagli, adesso abbiamo un obiettivo più importante. Da settembre parleremo di progetti e programmi“. L’ingaggio dell’allenatore sarà di un milione e mezzo di euro a stagione.

I MAGNIFICI 23 – Intanto la marcia di avvicinamento al Mondiale entra sempre più nel vivo. E tra esattamente una settimana Prandelli dovrà comunicare in via ufficiale i “magnifici” 23 che saliranno sull’aereo per il Brasile. Il ct ha già in mente l’ossatura portante della nazionale, ma deve ancora decidere la rosa completa che proverà a far dimenticare la sciagurata comparsa a Sudafrica 2010. Sabato a Londra ci sarà l’amichevole contro l’Irlanda e a quel punto i giochi potrebbero già essere stati fatti. Sicuri i tre portieriBuffon, Sirigu Perin. Resterà a casa Mirante, convocato come 31° giocatore più per precauzione che altro. In difesa sono certi di dover preparare il passaporto BarzagliChielliniBonucciDe Sciglio. Nel ballottaggio per l’ultimo posto da centrale, Paletta è attualmente in vantaggio su Ranocchia. Fino a pochi giorni fa per la corsia di destra sembravano sicuri Maggio Abate, ma nelle ultime ore Darmian ha impressionato in maniera favorevole Prandelli. Non è escluso quindi un suo inserimento. Difficile la presenza di Pasqual. A centrocampo il ct sembra avere le idee più chiare: PirloDe RossiMarchisioThiago MottaMontolivo Candreva sono praticamente ufficiali. In rialzo le quotazioni di Romulo: l’italo-brasiliano potrebbe tornare utile soprattutto per la sua enorme duttilità, col tecnico che sarebbe disposto a utilizzarlo anche come “tappa-buchi” in difesa in caso di forfait a Mondiale in corso da parte dei terzini. Aquilani – a meno di clamorosi ripensamenti – non ci sarà. Il vero ballottaggio è tra Parolo e Verratti. Il giocatore del Parma ha disputato un’annata straordinaria e all’Italia farebbero comodo i suoi inserimenti. E’ lui il favorito, anche se lasciare a casa il baby ex Pescara farebbe storcere il naso a più di qualche tifoso. In attacco le certezze rispondono ai nomi di BalotelliImmobile Cerci. A giocarsi gli ultimi due posti disponibili sono in quattro. Difficile – molto difficile – la convocazione di Insigne. A rischio taglio anche Pepito Rossi: l’attaccante della Fiorentina sta migliorando giorno dopo giorno, ma Prandelli vuole certezze. In ascesa le quotazioni di Cassano: la fantasia e un suo inserimento a gara in corso potrebbero davvero far comodo. Ma occhio anche a Destro: media-gol impressionante in serie A, il classe ’91 della Roma vuole dimostrare tutto il proprio valore. In percentuale: Rossi 50%, Destro 45%, Insigne 5%.

Matteo De Angelis

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *