Alex Rivolta
No Comments

Giro d’Italia: il borsino dei favoriti prima delle grandi montagne

Quintana e la maglia rosa Uran i favoriti, mentre diminuiscono le chance di Evans. E Fabio Aru tenta la sorpresa

Giro d’Italia: il borsino dei favoriti prima delle grandi montagne
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Giornata di riposo per il Giro d’Italia che ieri ha visto trionfare Fabio Aru dell’Astana sulla vetta di Plan di Montecampione staccando tutti i papabili alla maglia rosa finale e inserendosi come outsider per la corsa al trofeo che verrà consegnato a Trieste il 1 giugno. Ecco il borsino dei favoriti nell’immediata vigilia dell’ultima estenuante settimana del Giro.

NAIRO QUINTANA – In pole position per i bookmakers troviamo il ventiquattrenne colombiano della Movistar quotato 2.50 che al momento si trova quinto in classifica con un ritardo dalla vetta di 2 minuti e 40 secondi. La scelta dei quotisti di votare come favorito lo straordinario scalatore sudamericano è probabilmente anche frutto del fatto che non sono più presenti cronometro in linea ma rimane solamente la cronoscalata di venerdì 30 maggio (Bassano – Cima Grappa di 27 km)  e di conseguenza la classifica generale si giocherà unicamente su chi ne avrà di più quando la pendenza della strada si farà estrema.

RIGOBERTO URAN – La maglia rosa viene quotata 3 ed è in seconda posizione nelle preferenze degli scommettitori che hanno forse perso un pò di fiducia nei suoi confronti dopo la tappa di ieri che lo ha visto staccarsi rispetto a Quintana dopo un iniziale prova di forza che era servita a fare selezione nel gruppo maglia rosa sulle prime rampe di Montecampione. Abile scalatore e cronoman il capitano della Omega-Pharma farà di tutto per non farsi soffiare la maglia rosa, così da garantirsi finalmente il successo finale dopo il secondo posto del 2013.

 

Fabio Aru ha vinto la 15a tappa del Giro d'Itali

Fabio Aru ha vinto la 15a tappa del Giro d’Italia

FABIO ARU – Dopo la tappa di ieri che lo ha visto trionfatore, sono crollate le quote del giovane sardo Fabio Aru che partito da gregario di Michele Scarponi si è poi ritrovato a diventare capitano di fatto della Astana grazie alle sue prestazioni degli ultimi giorni. Rimane molto difficile pensare a un suo successo finale, attualmente è quarto nella generale con 2’24” da recuperare su Uran. Dai bookmakers viene comunque quotato a 7.

CADEL EVANS – Dopo le difficoltà nella cronometro Barbaresco-Barolo e quelle di ieri in alta montagna, diminuiscono sempre più le speranze per l’Australiano capitano della BMC e vincitore del Tour 2011, il campione trentasettenne nonostante la seconda piazza nella attuale classifica generale ieri ha perso 31 secondi da Uran e soprattutto in questo giro non è ancora riuscito a mettersi in mostra come avrebbe voluto. La sua quota è 15

GLI ALTRI – Per chi vuole tentare la fortuna risultano di particolare interesse le quote di Ivan Basso 12esimo nella generale con un ritardo di 7’42”  oppure quelle di Ryder Hesjedal, il vincitore del giro 2012 che in classifica attualmente occupa l’11esima piazza con 6 minuti e 44 da recuperare, entrambi sono quotati 300. Meno redditizie ma forse più realistiche sono le quote di Domenico Pozzovivo sesto e quotato a 10 o quelle della maglia bianca di leader della classifica dei giovani Rafael Majka quotato a 15 che occupa la terza posizione della generale a 1 minuto e 50 secondi da Rigoberto Uran.

Alex Rivolta

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *