Antonio Casu
No Comments

Serie B: una volata fino all’ultimo respiro

Empoli ad un passo dalla A, ma il Latina è dietro l'angolo. Bari scalzato dallo Spezia, ma non è ancora fuori dalla corsa ai playoff

Serie B: una volata fino all’ultimo respiro
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

À bout de souffle, fino all’ultimo respiro. La sceneggiatura della Serie B 2013/14 sembra esser stata scritta da Jean-Luc Godard. L’infinita regular season volge al termine, mancano solo novanta minuti, ma molti verdetti sono ancora in bilico. L’unica squadra che sorride con convinzione è il Palermo, che continua ad infrangere record su record, nonostante sia già in A dal tempo. Per molte altre non è ancora chiaro se ci sarà all’orizzonte una nouvelle vague nella massima serie, oppure rimarranno nel calderone infernale della cadetteria.

Tavano-Maccarone: una coppia da venti gol

Serie B: l’Empoli è ad un punto dalla promozione

EMPOLI E LATINA, DUELLO PER UN POSTO AL SOLE – Due squadre per un solo posto. I destini di Empoli e Latina sono appesi ad un filo. Gli uomini allenati da Sarri, vicini all’obiettivo promozione da diverse settimane, si fermano sempre ad un passo dal Paradiso. Il pareggio di ieri con il Cittadella profuma di ipoteca, ma sarà indispensabile raccogliere almeno un punto sabato prossimo con il Pescara. Il Latina dei miracoli è infatti sempre in agguato e l’impresa di Cesena lo dimostra. I frentani viaggiano ora a due punti dai toscani: la sfida con lo Spezia potrebbe trasformarsi in un sogno, ma non sarà facile.

PLAYOFF SERIE B, UN REBUS UN PO’ PIÙ CHIARO – La lotta per i playoff, aperta fino a poche settimane fa a buona parte delle squadre del campionato, è ora un po’ più definita. Sorride lo Spezia, che ferma la corsa del Bari (reduce da sette successi consecutivi) e lo scalza dall’ultimo posto utile per la post season. Esulta anche il Siena, che inanella la terza vittoria di fila e si piazza al settimo posto (se si considerano gli otto punti di penalizzazione, è quasi un miracolo), mentre ha qualcosa da recriminare il Lanciano, sfortunato ieri a Carpi. Ennesimo pareggio per gli uomini di Baroni (quinto consecutivo) e Serie A molto più lontana. Stessi punti per l’Avellino, vincente ieri sulla già retrocessa Reggina: se sconfiggerà il Padova, i playoff saranno ancora possibili.

PADOVA, CAPOLINEA – Tempo di verdetti anche per quanto riguarda la lotta per non retrocedere. Il Padova, messo al tappeto da una doppietta di Rosina, saluta la Serie B e raggiunge Reggina e Juve Stabia in Lega Pro. La formazione veneta è il chiaro esempio di tutto quello che non si deve fare in cadetteria.  Sorridono invece i cugini del Cittadella, ora ad un passo dalla salvezza. Salvo sorprese, saranno Novara e Varese (0-0 nell’incrocio di sabato) a giocarsi l’ultimo posto attraverso il playout.

RISULTATI SERIE B | 41ESIMA GIORNATA 

NOVARA-VARESE 0-0 | Rivivi il match

PESCARA-MODENA 2-2

AVELLINO-REGGINA 3-0

BRESCIA-JUVE STABIA 4-1

CARPI-LANCIANO 2-2

CESENA-LATINA 1-3

CITTADELLA-EMPOLI 2-2

CROTONE-TRAPANI 2-1

SIENA-PADOVA 2-0

SPEZIA-BARI 2-0

TERNANA-PALERMO 1-2

CLASSIFICA SERIE B | 41ESIMA GIORNATA

Palermo 85; Empoli 69; Latina 67; Cesena 65; Modena 63; Crotone 62; Siena e Spezia 61; Bari 60; Avellino e Lanciano 59; Trapani 57; Brescia e Carpi 56; Pescara 52; Ternana 48; Cittadella 46; Varese e Novara 44; Padova 38; Reggina 28; Juve Stabia 19.

Antonio Casu

@antoniocasu_

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *