Simone Viscardi
No Comments

Playoff Serie A BEKO: Wanamaker trascina Pistoia alla bella

Milano arriva fino al +16 prima di cedere il passo alla rimonta dei toscani. Wanamaker guida Pistoia con 28 punti da urlo, martedì gara 5 al Forum

Playoff Serie A BEKO: Wanamaker trascina Pistoia alla bella
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Doveva essere la serie più scontata di questo primo turno di playoff, invece la sfida tra Milano e Pistoia si è rivelata essere la più equilibrata del lotto. Pistoia impatta la serie sul 2-2, in una partita che esalta il cuore della squadra di coach Moretti ed evidenzia per l’ennesima volta i limiti – caratteriali – di un’EA7 incapace di assestare la zampata decisiva nel momento opportuno. Scopriamo come è andata con la sintesi di SportCafe24.

Giorgio Tesi Group Pistoia-EA7 Olimpia Milano 84-82 (2-2 nella serie)

Milano perde una partita che aveva già vinto due volte. All’intervallo, quando si è trovata avanti di 16 lunghezze, e nell’ultimo quarto, con un +8 firmato Langford che sembrava aver spezzato l’entusiasmo pistoiese derivante dalla grande rimonta del terzo periodo. Alla fine il successo sorride a Pistoia, forte soprattutto di un Wanamaker da 5/5 dall’arco, risultato straordinario se osservato alla luce dello 0/2 maturato nei primi 3 atti della sfida. Partono forte Gentile e Langford per i milanesi, ma i padroni di casa non stanno a guardare rispondendo colpo su colpo grazie a Gibson, mentre un nervoso Wanamaker arriva allo scontro con Samuels. Nella seconda frazione arriva il primo allungo degli ospiti, frutto di una difesa capace di concedere solo 7 punti agli avversari e di un attacco scatenato dalla lunga distanza. Il 42-26 con cui si va al riposo sembra porre una pietra tombale sulla partita e sulla serie, ma dopo l’intervallo inizia il Wanamaker Show. L’americano si scatena da fuori e in penetrazione, portando i suoi prima al -5 – grazie anche a un tecnico di Melli – e poi al pareggio. In chiusura di quarto Pistoia passa addirittura avanti, con Milano incapace di trovare punti e di arginare le folate offensive dei toscani. L’ultima frazione dell’EA7 sembra partire col piede giusto, Langford è micidiale e Lawal domina a rimbalzo. La svolta arriva a 5 minuti dalla fine. Wanamaker risveglia il pubblico con una giocata delle sue, mentre Gentile e Washington si fanno cacciare per reciproche scorrettezze. Nel finale punto a punto la differenza la fanno l’imprecisione degli uomini di Banchi ai liberi e una clamorosa tripla di Gibson ad una manciata di secondi dalla sirena, che spezza l’equilibrio e consegna a Pistoia una clamorosa gara 5 al Forum.

Pistoia: Wanamaker 28 (5/5 da tre), Gibson 22, Johnson 15, Washington 11 .
Milano: Langford 28, Samuels 15, Gentile 14.

LE PAGELLE – Tra i padroni di casa la scena è tutta per Wanamaker (8). Prestazione da vero uomo squadra, condita da un Season High sfumato per un solo punto. Accanto a lui menzione d’obbligo per la fisicità di Daniels (6,5) e per la bomba che vale la partita di Gibson (7). Bene anche Johnson (6,5), mentre Washington (5,5) rovina una partita splendida con un’espulsione evitabile nella fase più calda del match. Stesso discorso per Gentile (5), in una Milano dove Langford (7,5) riesce finalmente a fare la voce grossa dopo le difficoltà di gara 3. Per Banchi soddisfazioni anche da Lawal (6,5) e Samuels (6), mentre Kangur e Hackett (5,5) spariscono nel momento del bisogno.

STELLE A CONFRONTO – La differenza, tra Langford e Wanamaker, la fa soprattutto la vittoria. Entrambi si esprimono sul loro migliore livello, ma il pistoiese ha il merito, col suo rendimento, di influenzare il gioco di tutti i suoi compagni. Langford non riesce a fare lo stesso con i compagni, e nonostante l’ultima incredibile tripla a 2 secondi dalla fine, non è stato capace di condurre in porto il risultato.

SPORTCAFE MVP – Il migliore in campo di gara 4 è Wanamaker.

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *