Redazione
No Comments

Novara e Varese vanno in bianco nello scontro salvezza

Il Novara non riesce ad approfittare della superiorità numerica dell'ultima mezzora; Lazzari e Lepiller sfiorano il vantaggio nel finale. Le due squadre potrebbero ritrovarsi nei play-out

Novara e Varese vanno in bianco nello scontro salvezza
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

TUTTO INALTERATO – Cambiare tutto per non cambiare niente, alla fine di 95′ combattuti Novara e Varese nel derby del Ticino, ma soprattutto tra due compagini che vogliono evitare la lotteria dei play-out finisce a reti bianche. E’ un pareggio che non soddisfa nessuno, anzi qualcuno si; il Cittadella che affronterà l’Empoli con la consapevolezza di essere in vantaggio su Novara e Varese negli scontri diretti.

LA PAURA FA 90′ – Gara contraddistinta per larghi tratti dalla paura di perdere più che dalla voglia di vincere. Aglietti conferma il tridente offensivo composto da Rubino-Gonzalez-Lazzari, il Varese si affida al collaudato 4-4-2 con Neto Pereira e Pavoletti come terminali offensivi. Le squadre sono bloccate e tendono a annullarsi in mezzo al campo, è Il Novara sospinto dal proprio pubblico a tenere il pallino del gioco in mano ma non riesce a rendersi pericoloso. La prima conclusione è di Pavoletti al 30′ su assist di Neto Pereira con palla che finisce la sua corsa sul fondo.

BIANCOROSSI PERICOLOSI – Il Varese sembra avere maggiore incisività nelle ripartenze al 33′ e al 34′ Neto Pereira prima impegna Kosicky con una conclusione da dentro area poi obbliga il portiere ceco a un’uscita sui suoi piedi. La risposta del Novara è affidata a un tiro di Gonzalez addomesticata da Bastianoni, el finale ancora Varese pericoloso con Cristiano la cui conclusione di esterno sinistro si perde di poco alta.

VARESE IN DIECI – La ripresa si mantiene equilibrata con le due squadre che tornano a annullarsi fino al 59′ quando il doppio giallo di Cristiano costa L’Espulsione all’esterno biancorosso. I biancorossi inizialmente sembrano non soffrire l’inferiorità numerica anzi Rea al 62′ ha la palla del vantaggio da pochi metri. Il finale è tutto di marca dei piemontesi. Al 72′ non viene concesso un penalty agli uomini di Aglietti per un probabile fallo ai danni di Lambrughi, poi Lazzari ha la palla del vantaggio ma mette a lato. Nel recupero la punizione di Lepiller muore sulla traversa.

IL TABELLINO DELLA GARA:

NOVARA (4-3-3): Kosicky, Crescenzi, Perticone, Potouridis, Lambrughi, Faragò (77′ Genevier), Pesce, Rigoni (66′ Manconi), Gonzalez, Lazzari (80′ Lepiller), Rubino. All.: Aglietti.

VARESE (4-4-2): Bastianoni, Fiamozzi, Grillo, Rea, Trevisan, Cristiano, Barberis (85′ Calil), Tremolada, Zecchin, Neto Pereira (67′ Di Roberto), Pavoletti. All.: Bettinelli.

ARBITRO: Candussio di Cervignano.

NOTE: Espulso al 59′ Cristiano per doppia ammonizione. Ammoniti: Trevisan, Potouridis, Tremolada, Rigoni, Perticone, Rubino, Rea, Grillo. Rec. 1’+5′.

Stefano Scarpetti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *