Pietro Tola
No Comments

World League: l’Italvolley parte col botto, 3-1 al Brasile

L'Italvolley vince contro il Brasile 3-1 all'esordio nella World League 2014, una vittoria storica visto che mancava dal 2003. Si replica domani alle 15

World League: l’Italvolley parte col botto, 3-1 al Brasile
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Inizia con una vittoria il cammino dell'Italvolley in World League

Inizia con una vittoria il cammino dell’Italvolley in World League

La nazionale di pallavolo inizia col piede giusto la World League 2014 con una bella vittoria per 3-1 contro il Brasile nel primo turno del Pool A. Gli uomini di Berruto superano i verdeoro con parziali di 25-19, 27-25, 22-25 e 25-21, un’impresa storica visto che l’ultima vittoria azzurra risaliva al 2003 (Brasilia, 13 giugno). Ora si replica domani alle 15 ora italiana (differita su RaiSport1 alle 18).

LA CRONACA – Italia esordio assoluto in nazionale per Luigi Randazzo (21esimo atleta per la gestione Berruto). Nel secondo parziale Travica può gestire il gioco come vuole sfruttando la buona vena dei suoi attaccanti. Le squadre sono punto a punto, alla fine la spunta l’Italia sul 27-25 dopo aver fallito una palla set sul 24-23 e aver annullato il set point avversario sul 24-25. Buti in campo dall’inizio al posto di Piano nel terzo set con gli azzurri che scappano a metà parziale mettendosi a due punti dagli avversari (15-13, 16-14 e 18-16). Il Brasile rientra in partita sul 20-20 e poi si prende il set per 25-22. Quarto set ad alta tensione con Bruno che si becca un giallo a metà parziale. Gli azzurri tengono alta la concentrazione e si portano sul 16-13 arrivando poi a mettere le mani sulla partita chiusa da un ace di Travica sul 25-21. Post partita turbolento per Bernardinho, ct dei brasiliani, che non ha gradito l’esultanza degli azzurri a fine gara. Tutto rimandato alla sfida di domani che, neanche a dirlo, promette scintille.

LE INTERVISTE“Sono molto soddisfatto di come i ragazzi hanno approcciato alla gara – è il commento di coach Berruto – hanno dimostrato di potersela giocare alla pari, come già dimostrato in altre occasioni come in Giappone lo scorso anno. Ovvio le due squadre non possono essere al top della condizione, ma credo che in campo si sia vista una bella partita. Non era semplice in questo ambiente ma credo che nel complesso la nostra sia stata una vittoria più che meritata”. Questi i commenti di alcuni giocatori a cominciare da Lele Birarelli: “Siamo solo all’inizio della nostra stagione ma venire qui e vincere in questo modo è un bel modo di cominciare. Sono felice perché è una vittoria che ci dà fiducia e morale per il futuro. Non è mai semplice imporre il proprio ritmo con un avversario così, ma noi ce l’abbiamo fatta e ora pensiamo già alla gara di domani”. Più pacato Jiri Kovar, autore di 19 punti: “E’ sicuramente una bella soddisfazione, ma non c’è da esaltarsi dato che siamo solo all’inizio. Credo comunque che vincere partite così ci aiuterà a migliore e a darci una sempre maggiore consapevolezza dei nostri mezzi”. Parla da uomo squadra Simone Parodi: “Una vittoria del gruppo, della squadra che è stata brava a non disunirsi in qualche momento durante il quale potevamo perdere la concentrazione. Dobbiamo essre soddisfatti di ciò che siamo riusciti a fare, ma anche sapere che siamo solo all’inizio di una stagione lunga , durante la quale saranno molte le partite toste. Intanto però ci godiamo questa vittoria”.

IL TABELLINO BRASILE-ITALIA: 1-3 (19-25, 25-27, 25-22, 21-25)

BRASILE: Sidao 9, Vissotto 16, Murilo 5, Lucas 12, Bruno 2, Lucarelli 13, Mario (L). Theo 5, Raphael, Gustavo, Felipe (L). Ne: Mauricio.
All. Bernardo Rezende

ITALIA: Birarelli 8, Zaytsev 19, Parodi 12, Piano, Travica 3, Kovar 20, Rossini (L). Buti 6, Randazzo, Vettori. Ne: Baranowicz, Sabbi,
All. Berruto

Arbitri: Cespedes (DOM), Ilkiw (CAN)

Spettatori: 7900 Durata set: 29’, 33’, 30’, 28’

Brasile: bs 21 a 4mv 8et 31
Italia: bs 20 a 5 mv 12 et 28

Pietro Tola

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *