Luca Porfido
No Comments

Milan, spunta Emery per la panchina: un profilo del tecnico del Siviglia

Il tecnico Unai Emery, vincitore dell'Europa League, sarebbe in pole per la panchina del Milan. Galliani ci prova, anche se il ds del Siviglia smentisce

Milan, spunta Emery per la panchina: un profilo del tecnico del Siviglia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Milan ci ha spesso abituato alle sorprese, e oggi queste non mancano neanche per la panchina. 2 settimane fa i rossoneri erano in piena tempesta allenatore, e i nomi che circolavano andavano da Spalletti ad Inzaghi, per arrivare a Donadoni e alla quasi impossibile nomination di Ancelotti. Ultimamente il toto allenatori si era arenato, date anche le voci su una possibile permanenza di Seedorf, complice anche la situazione economica non proprio idilliaca. Ecco però che improvvisamente, in contemporanea alla trattativa con il Valencia per il riscatto di Rami e un possibile ritorno di fiamma per Cissokho, ha cominciato a circolare la voce su una trattativa tra Unai Emery, attuale tecnico del Siviglia, fresco vincitore dell’Europa League contro il Benfica.

emery europa league milan

Vincitore dell’Europa League col Siviglia, Emery è candidato come allenatore del Milan

LA CARRIERA – Emery, 43 anni, ha iniziato la sua carriera da allenatore al Lorca, squadra dove egli aveva militato e che ha trascinato alla promozione. Il successivo anno lotta fino all’ultima giornata per la promozione in Primera Division, con una stagione stupefacente. L’anno dopo passa all’Almeria, club che porta alla promozione in Liga. La stagione successiva, sempre con l’Almeria, allena per la prima volta nel massimo campionato spagnolo, chiudendo con un ottavo posto. Nel 2008 passa al Valencia, arrivando nel 2010 al terzo posto centrando la qualificazione alla Champions. Posizionamento che si ripete l’anno dopo, mentre al terzo anno esce dalla Champions non centrando neanche la qualificazione al girone, arrivando però alle semifinali di Europa League.

L’ESONERO E IL SIVIGLIA – Esonerato nel 2012 dallo Spartak Mosca dopo pochi mesi a causa della deludente stagione fino ad allora disputata, firma nel 2013 il contratto che lo porterà al Siviglia. A fine campionato termina la stagione al nono posto, mentre quest’anno ha chiuso in quinta posizione, vincendo però l’Europa League, nella finale contro il Benfica disputata allo Juventus Stadium a Torino.
Il contratto di Emery al Siviglia era di 1 milione di euro, quindi economicamente vantaggioso per il Milan, che non dovrebbe neanche risarcire il club spagnolo perché l’allenatore è in scadenza, o almeno cosi sembra. Infatti a gelare le speranze rossonere ci ha pensato Monchi, DS del Siviglia: “Unai ha rinnovato con il Siviglia prima ancora della finale di Europa League. Non andrà al Milan. Resterà sicuramente al Siviglia”. In realtà alla dirigenza rossonera sembrano convinti che la firma non è ancora avvenuta, cercando cosi di inserirsi prima dell’accordo in modo da sfilare il tecnico spagnolo alla neo-vincitrice dell’Europa League.

Luca Porfido

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *