Redazione
No Comments

Playoff Serie A BEKO: dominio Sassari in gara 2, Enel sotto 2-0

La squadra di coach Sacchetti vince facilmente gara 2 e si porta sul 2-0 nella serie. Venerdì al PalaPentassuglia il Brindisi non può sbagliare

Playoff Serie A BEKO: dominio Sassari in gara 2, Enel sotto 2-0
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Drake Diener premiato ieri come mvp della Lega

Drake Diener premiato ieri come Mvp della Lega

Sassari vince alla grande gara 2 dei quarti di playoff scudetto della Serie A Beko battendo Brindisi 89-62. Padroni di casa sempre avanti nel punteggio sin dal primo quarto, in cui segnano 31 punti (e 9 tiri da tre). Gli uomini di Sacchetti dilagano nei successivi due quarti, in cui raggiungono prima il +20 e poi vanno avanti anche di 38. Sassaresi che calano solo nell’ultimo quarto ma ormai la partita è vinta, nonostante il grande cuore di Brindisi che non smette di giocare sino alla sirena. Ora appuntamento a venerdì in casa Brindisi, per gara 3.

PRIMO QUARTO – Avvio di gara spumeggiante con Sassari che va subito 4-0. Thomas si becca un tecnico dopo un fallo, poco dopo lo prende anche Gordon che applaude l’arbitro dopo il fischio. L’americano si guadagna la panchina, affrontato a muso duro dal presidente Sardara prima e da Meo Sacchetti poi. In mezzo una tripla di Drake Diener per il 7-1. Ancora l’mvp della Lega dalla distanza per il 10-4, Brindisi non segna e Sassari scappa. I padroni di casa dominano a rimbalzo e realizzano tutte le triple sbagliate in gara 1. Soprattutto Drake Diener che segna praticamente solo da dietro l’arco e traghetta i suoi al +13, sul 22-9. A 1’40 dalla fine dentro M. Green e Sacchetti con quest’ultimo che partecipa alla sagra del tiro da tre, firmando il 25-11. Brindisi fa una fatica immane a far girare la palla. Drake mette altre due triple intervallate da due liberi di Dyson e il quarto si chiude 31-13.

SECONDO QUARTO – Brindisi inizia con due canestri in fila ma Sassari continua a segnare e recuperare palloni. Si rivede in campo il play Chessa che si presenta, manco a dirlo, con una tripla. Il jumper di Thomas dalla media vale il +20 sul 41-21, Bucchi puó solo chiedere time out. Al ritorno in campo, Gordon alza i gomiti in area e si prende un fallo antisportivo. Stessa pena per Campbell che manda in lunetta C. Green. I due liberi dell’americano portano il punteggio sul 42-23 a metà quarto. Sassari non perde un colpo, sia al tiro che in difesa e ha saldamente in mano la partita. Sacchetti mette in campo Tessitori per il finale di tempo. Travis Diener ristabilisce il +20 sul 49-29, poi un altro paio di azioni chiudono il primo tempo sul 53-31.

TERZO QUARTO – Brindisi ha riordinato le idee perchè inizia timidamente a giocare, approfittando di un calo dei sassaresi. Gli ospiti arrivano al 59-38 ma i cugini Diener continuano a segnare e per Brindisi non c’è storia. Travis mette la tripla del 67-38, poi i suoi riprendono a dare spettacolo: schiaccione di Eze, un grande recupero di Thomas che conclude in sottomano e la tripla di Devecchi a chiudere il quarto sul 76-40.

ULTIMO QUARTO – Tessitori segna 80-42, poi Sassari smette di giocare e si limita ad aspettare gli avversari che però ci mettono impegno e riducono lo svantaggio. Brindisi passa da -38 a -20 con 3′ ancora da giocare, dimostrando comunque di onorare la partita fino alla fine. Sull’86-56 entra Manuel Vanuzzo, che assiste alla tripla di Caleb Green che apre l’ultimo minuto di gara. Poi un canestro di Umeh da sotto e Sassari va sul 2-0.

“È stata una partita totalmente diversa da gara 1 – sono le prime parole di Meo Sacchetti in sala stampa – Drake (Diener) ha iniziato da subito a segnare. Trovo esagerata la tensione di inizio gara che ha portato questi tecnici ma è sempre meglio che avere una squadra moscia. Abbiamo difeso molto bene, tutta un’altra storia rispettoalla altra gara. Si sa che ogni partita di playoff ha storia a se – chiude Sacchetti – ora siamo venerdì a Brindisi e dobbiamo scordarci questa. Ci si esalta quando si passa il turno, a noi manca una partita”.

“Drake Diener ha spaccato la partita – esordisce coach Bucchia parte quando era libero, anche le volte che era marcato ha veramente dato ritmo e tranquillità a tutta la squadra con i suoi tiri. Ha pesato l’esperienza che Sassari ha nel giocare partite ravvicinate e le è servito per trovare energie nervose, cosa che i miei giocatori non sono riusciti a fare. Ora c’è gara 3 e sono a casa nostra. Abbiamo giocato molto bene in difesa, cosa che per noi che giochiamo molto in transizione è fondamentale perchè possiamo andare in attacco più liberi. Gara 3 sarà completamente diversa perchè giochiamo a Brindisi in un campo difficile, con un pubblico molto caldo”.

PAGELLE SASSARI: Green M. 6, Green C. 7, Devecchi 6.5, Chessa 6, Gordon 5, Diener T 6.5, Sacchetti 6, Diener D. 8, Vanuzzo s.v., Eze 6, Tessitori 5.5, Thomas 6.

PAGELLE BRINDISIJames 5, Todic 5.5, Formenti 5, Dyson 6, Lewis 6, Chiotti 6, Zerini 5, Snaer 5, Umeh 6, Campbell 5.5.

MVP SPORTCAFE24: Drake Diener.

Pietro Tola

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *