Connect with us

Buzz

Mondiali 2014: le Furie Rosse vogliono confermarsi “Campeones”

Pubblicato

|

Mondiali: Xavi e Iniesta, tandem gioiello della Spagna campione in carica

Mondiali: Xavi e Iniesta, tandem gioiello della Spagna campione in carica

La missione dei “campioni di tutto” è quella di superare se stessi, negli ultimi sei anni la Roja si è presa tutto ciò che si poteva conquistare: Europeo 2008, Mondiale 2010, Europeo 2012. Un tris incredibile fatto con una leggerezza assoluta e giocando sempre un gran calcio. Quest’ultimo, però, dopo più di un lustro sembra aver cambiato faccia; il tiqui-taça del Barça sembra sia arrivato al crepuscolo, ma la nazionale spagnola non ha nessuna intenzione di frenare la sua marcia e Vicente Del Bosque, l’uomo che ha prelevato la creatura di Aragones nel 2010 e l’ha consacrata, sembra intenzionato ad abbandonare definitivamente il “falso nueve” affidandosi ai “punteros”.

PRE-CONVOCATI  – Il 25 maggio il c.t. della Spagna dovrà estrarre 23 uomini dai 30 convocati per i Mondiali qualche giorno fa. In attacco il trascinatore sarà sicuramente Diego Costa, ma Del Bosque ha voluto chiamare anche Llorente e Negredo, oltre a Torres e Villa, segno che quest’estate vedremo molto probabilmente un “punteros” là davanti. Prima di nominare i prescelti, forse occorre ricordare chi è rimasto fuori, come i vari Isco, Morata e Callejon e Borja Valero, tra i migliori giocatori del nostro campionato.
Portieri: Casillas, Reina, De Gea. Difensori: Azpilicueta, Piqué, Ramos, Jordi Alba, Alberto Moreno, Albiol, Juanfran, Carvajal. Centrocampisti: Javi Martinez, BusquetS, Xabi Alonso, Koke, Iturraspe, Xavi, Thiago Alcantara, Pedro, J.Navas, Silva, Fabregas, Mata, Cazorla, Iniesta. Attaccanti: Diego Costa, Villa, Torres, Negredo, Llorente.
CAMMINO E GIRONE – La strada verso i Mondiali di Brasile 2014 ha visto la Spagna imporsi nel girone (I) davanti alla Francia vincendo 6 gare, pareggiando 2 volte e uscendo imbattuta. Il primo posto ha rafforzato le convinzioni delle “Furie Rosse”, dopo la netta sconfitta in finale della scorsa estate in Confederations Cup contro il Brasile che aveva un pò minato le teorie spagnole, che dopo un bagno d’umiltà si sono rimessi a correre e ora provano ad inseguire il sogno di fare qualcosa di infinito, ovvero di vincere due Campionati Mondiali consecutivi, eguagliando il Grande Brasile (’58, ’62) proprio davanti agli occhi dei Pentacampeao. La partenza non sarà certo delle più facili e dovrà subito superare gli ostacoli Olanda e Cile, che insieme all’Australia fanno parte del Girone B.

@Dario Greco1

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending