Matteo Masum
No Comments

La top 11 della Premier League 2013-2014

Sturridge si consacra, Baines si conferma. Yaya Tourè spaventoso

La top 11 della Premier League 2013-2014
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Luis Suarez, capocannoniere della Premier League 2014

Luis Suarez, capocannoniere della Premier League 2014

Una Premier avvincente. Un susseguirsi di emozioni e di avvicendamenti in vetta alla classifica da far girare la testa. Per tre/quarti di campionato, Manchester City, Liverpool, Chelsea ed Arsenal sono rimaste incollate punto a punto, fino a quando le prime due hanno impresso il cambio di ritmo decisivo, contendendosi il titolo nella volata conclusiva. Vi proponiamo la Top 11 dei protagonisti di questa spettacolare stagione, senza pretesa, ovviamente, di assolutizzare le nostre scelte. Il che siginifica, da una parte, chi ci apriamo alle possibili critiche da parte dei lettori, dall’altra, che ci scusiamo anticipatamente per eventuali ecslusioni non meritate. Il modulo scelto sarà un 4-3-3.

Asmir BEGOVIC- Estremo difensore dello Stoke City, protagonista della splendida annata dei Potters. Lo vedremo ai mondiali con la Bosnia.

Seamus COLEMAN- Uno dei migliori terzini destri d’Europa. Veloce, tecnico, dotato di grande personalità. Deve migliorare in fase difensiva, ma è sulla buona strada.

Gary CAHILL- Ottima stagione da parte del difensore del Chelsea, che, grazie al gioco di Mourinho, ha potuto sfruttare al meglio le sue caratteristiche.

Martin SKRTEL- Colonna del Liverpool che ha sfiorato la vittoria, lo slovacco si è distinto anche per una discreta vena realizzativa.

Leighton BAINES- Gran capitano dell’Everton, a cui ha giurato fedeltà fino al 2018.

Steven GERRARD- L’errore contro il Chelsea non cancella la stagione praticamente perfetta del capitano del Liverpool. Un campione eterno.

Yaya TOURE’- Semplicemente spaventoso! 20 reti in Premier League, un bottino degno di un grandissimo attaccante. Solo che l’ivoriano del City è un centrocampista, ruolo in cui forse è il migliore al mondo.

Aaron RAMSEY- Un infortunio ha condizionato la sua stagione, che tuttavia resta eccellente. 9 reti in 21 partite testimoniano il livello raggiunto dal gallese. Speriamo solo che cessino le sfortunate coincidenze che si verificano dopo ogni suo gol.

Eden HAZARD- Un finale di stagione non eccellente, ma otto mesi disputati ad altissima intensità. Ha qualità nettamente sopra la media, ai Mondiali sarà protagonista.

Daniel STURRIDGE- L’anno della sua definitiva consacrazione. Senza Suarez ha trascinato il Liverpool, in coppia con l’uruguaiano ha semplicemente devastato le retroguardie avversarie. 22 gol in Premier. Chapeau.

Luis SUAREZ- 33 partite giocate, 31 gol. Basta questo per giustificare la presenza dell’attaccante del Liverpool nella Top 11. Gli sono mancate solo due cose, l’acuto contro una grande ed il titolo. Bonucci e co. stanno già tremando.

Matteo Masum

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *