Enrico Cunego
No Comments

Playoff Nba: San Antonio non da scampo ai Thunder, 1-0 nella serie | Highlights

Privi di Serge Ibaka, Durant e compagni soffrono e subiscono la prima sconfitta nella finale di Western Conference. Trio Duncan-Ginobili-Parker in grande spolvero

Playoff Nba: San Antonio non da scampo ai Thunder, 1-0 nella serie | Highlights
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

All’ ATAT Center di San Antonio è andata in scena la prima gara della finale di Western Conference tra i San Antonio Spurs di Greg Popovich e gli Oklahoma City Thunder di Scott Brooks. Brooks che deve fare a meno dell’infortunato Serge Ibaka, perno fondamentale del gioco di Durant e compagni. Al suo posto viene schierato Collison, ma fin da subito si capisce quanto sia pesante l’assenza del lungo congolese naturalizzato spagnolo.

SAN ANTONIO SPURS-OKLAHOMA CITY THUNDER 122-105 (1-0 nella serie)

San Antonio, infatti, fin da subito comincia ad assediare l’area dei Thunder, che senza il proprio gigante sono tutt’altro che invulnerabili. Ben 66 punti degli Spurs arriveranno dall’area piccola dei Thunder, con Tim Duncan che segnerà 20 dei propri 27 punti nella zona ravvicinata al canestro. E’ una gara fatta di sali e scendi, con i texani che scappano sul 18-7 a metà del primo quarto, per poi essere riprese dai 10 punti di Durant, che aiutano i suoi a concludere la prima frazione sul 30-27. Nel secondo quarto i Thunder si portano a -1, ma gli Spurs sono letali in fase offensiva e per il resto del quarto dominano il gioco, arrivando al massimo vantaggio (63-48) a 2’48” dalla fine. Nel terzo quarto si sveglia Russell Westbrook, che sigla 12 punti guidando la nuova rimonta dei suoi, che a 4’44” passano addirittura in vantaggio col canestro sulla sirena di Durant (78-77). Ma è solo un illusione. San Antonio rimette il turbo e conclude la terza frazione sull’89-82, per poi piazzare nell’ultimo periodo un devastante parziale di 15-4 che taglia le gambe ai Thunder. Suggella la vittoria la tripla di Manu Ginobili a 2’16” dalla fine, canestro che porta la gara sul 118-97, chiudendo di fatto ogni discorso. Contribuisce alla vittoria anche Marco Belinelli, che gioca poco meno di 16 minuti facendo registrare 5 punti, 3 rimbalzi e 2 assist. Ora appuntamento a mercoledì con la seconda gara in Texas, per OKC è già vietato sbagliare ancora.

San Antonio: Duncan 27 punti, Ginobili 18 Assist: Parker 12 Rimbalzi: Splitter 8

Oklahoma: Durant 28, Westbrook 25 Assist: Westbrook 7 Rimbalzi: Durant 9

[youtube]http://youtu.be/B3TvRSsF_fY[/youtube]

PAGELLE SPURS:

Duncan 8: ottima prestazione per il lungo delle Isole Vergini, miglior marcatore con 27 punti ed assolutamente letale per la difesa di Thunder

Ginobili 7,5: entra a gara in corso, gioca 27 minuti e mette dentro 18 punti, rivelandosi decisivo per le sorti del match

Parker 8: grande prestazione anche per l’ultimo componente del fantastico trio. 14 punti e soprattutto 12 assist fondamentali per vincere il match

Leonard 7: 16 punti per il californiano, che pecca un po di precisione al tiro (6/17) ma che non fa mancare neanche stavolta il proprio importante apporto alla causa

Green 7: risponde presente anche l’ex guardia di North Carolina, che totalizza 16 punti con un ottimo 6/7 al tiro

PAGELLE THUNDER:

Durant 7: mister MVP della stagione è il miglior realizzatore della gara con 28 punti, a cui vanno aggiunti 9 rimbalzi. Insieme a Westbrook si prende quasi totalmente la responsabilità offensiva dei suoi

Westbrook 7: 25 punti e 7 assist per il compagno di merende di KD, che chiude con un brutto 9/21 al tiro, ma che da senz’altro un contributo fondamentale per provare a rimettere in carreggiata i suoi

Fisher 6,5: il veterano di questi play-off gioca 25 minuti, totalizzando 16 punti e rivelandosi come un’arma davvero utile per coach Brooks, che conta anche su di lui per superare il tostissimo ostacolo Spurs

Jackson 6: 13 punti per il play-maker di Pordenone, che disputa 28 minuti provando a dare un contributo all’inutile rimonta dei suoi

Butler 5,5: in 25 minuti l’ala piccola ex Wizards totalizza 9 punti con un mediocre 2/6, troppo poco per i Thunder, che offensivamente a parte Durant e Westbrook soffrono terribilmente

MVP SPORTCAFE24 – Il premio di migliore in campo va a Tim Duncan, il quale totalizza 27 punti facendo soffrire moltissimo la difesa dei Thunder, spaesata senza il contributo di Serge Ibaka. Dei 3 fuoriclasse di San Antonio è il più letale sotto canestro. Greg Popovich può considerarsi soddisfatto, ora il fenomeno delle Isole Vergini deve riconfermarsi nel resto della serie.

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *