Matteo Masum
No Comments

Pagelle Barcellona-Atletico Madrid 1-1: Godin nella storia, Messi delude

Il Barcellona si illude con Sanchez, l'Atletico Madrid riacciuffa la Liga con Godin. Male Messi ed Iniesta, ottimi Gabi e Tiago

Pagelle Barcellona-Atletico Madrid 1-1: Godin nella storia, Messi delude
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
L'Atletico Madrid di Diego Simeone è campione di Spagna

L’Atletico Madrid di Diego Simeone è campione di Spagna

Va all’Atletico Madrid il titolo di campione della Liga 2013-14. Una stagione spettacolare, decisa dal sesto confronto tra i Colchoneros ed il Barcellona. Sanchez aveva illuso la squadra di Martino, ma poi Godin ha cambiato le carte in tavola, riportando la Liga sulla via del Calderòn. Diamo un voto ai protagonisti di questa avvincente sfida.

PAGELLE BARCELLONA

Pinto 5,5 – Non ha colpe sul gol, ma tiene in costante apprensione il reparto difensivo con le sue incertezze. Il Barcellona del futuro dovrà ripartire innanzitutto dal portiere.

Dani Alves 7 – Grande partita del terzino brasiliano, una spina nel fianco per la difesa ospite durante tutti i 90′. Entra nell’azione del gol di Sanchez.

Pique 5 – Inizia male, commettendo un paio di sbavature che avrebbero potuto avere esito peggiore. In seguito, comunque, appare in difficoltà nelle ripartenze dei Colchoneros.

Mascherano 6,5 – Molto meglio del compagno di reparto. Specie negli ultimi venti minuti, quando Pique fa l’attaccante aggiunto, da solo mura tutti i contropiedi degli uomini di Simeone.

Adriano 6 – Meno continuo di Dani Alves, ma comunque una presenza minacciosa nella metà campo ospite.

Busquets 5,5 – Solita partita attenta in fase di copertura, ma per il resto non brilla particolarmente. Esce per infortunio. Dal 57′ Song 4 – Entra e sbaglia tutto. Tornerà in Inghilterra l’anno prossimo, forse in un calcio più adatto a lui.

Iniesta 5 – Stavolta tradisce, nell’appuntamento più importante. Mai pericoloso, mai al tiro, troppo lontano dalla porta di Courtois. Capita anche ai migliori.

Fabregas 5,5 – Si accende a fasi alterne, ma mai in maniera decisiva. Conclude in maniera anonima una stagione a due facce. Dal 77′ Xavi s.v.

Pedro 4 – Male. Doveva essere la sua occasione, la gioca nel peggiore dei modi. Dal 62′ Neymar 5,5 – Ci prova con i dribbling, ma il suo ingresso non provoca l’effetto sperato.

Sanchez 7 – Un gol da sogno, che poteva valere la Liga. Godin riporta il Barcellona sulla terra, ma la prestazione del cileno resta molto positiva. Un uomo su cui ricostruire una squadra, non possono perderlo.

Messi 4 – La peggiore stagione della sua carriera gli regala l’ultima beffa. Una partita totalmente anonima, in cui la Pulce non riesce praticamente mai a rendersi pericoloso, fatta eccezione per lo stop sbagliato da cui scaturisce il gol di Sanchez. Raramente entra negli undici metri. Ora testa al Mondiale.

PAGELLE ATLETICO MADRID

Courtois 5,5 – Il gol di Sanchez è bellissimo, ma lui si fa battere sul primo palo. Bravo nella ripresa a disinnescare una conclusione di Dani Alves.

Juanfran 7 – Partita di grande livello. Tiene a bada Pedro senza problemi, poi contiene l’intraprendenza di Adriano e Neymar. Conclude al meglio un campionato da protagonista.

Miranda 6,5 – Resiste all’assalto Blaugrana, mettendo in luce le sue qualità di grande centrale difensivo. In area di rigore difficile trovarlo impreparato.

Godin 8 – Un gol per entrare nella storia. E’ lui l’uomo copertina della Liga 2013-14, grazie al colpo di testa che, al 49′, gela il Camp Nou. Dietro, è un muro insormontabile. Chapeau.

Filipe Luis 6,5 – Assurdo non portarlo ai Mondiali, assurdo. Ennesima prestazione ottima sull’out di sinistra, sia quando è chiamato a difendere sulle avanzate di Dani Alves e Sanchez, sia quando deve farsi vedere in avanti.

Tiago 7 – Se gli avanti del Barça entrano raramente in area, il merito va anche a Tiago, che lotta da leone mettendo in luce una grinta straordinaria.

Gabi 7 – Come sopra. Grinta, cattiveria agonistica, botte da orbi ed anche buone geometrie.

Arda Turan s.v. Costretto ad uscire per infortunio al 21′. Dal 21′ Raul Garcia 6 – Ci mette il fisico, i calci, i falli, tutto quello che può per impedire il possesso palla del Barcellona. Meno decisivo in fase offensiva.

Koke 6 – Impossibile dare un’insufficienza in una serata come questa. Lo spagnolo non brilla come al solito, ma dà comunque il suo contributo in tutte e due le fasi.

Villa 6 – Come Koke, non si fa vedere tantissimo in attacco, ma cerca di tenere in apprensione la retroguardia Blaugrana come può. Bravo nel pressing.

Diego Costa s.v.- Un infortunio che rischia di guastare la sua stagione perfetta. Dal 13′ Adrian 5,5 – Fa poco e nulla, ed infatti esce al 72′, anche se forse a causa di un altro problemino fisico. Dal 72′ Sosa 6 – Si impegna nel tenere palla lontano dall’area dei suoi.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *