Jacopo Gino
No Comments

Juventus-Conte: continua il giallo sul futuro dell’allenatore

"Restare o non restare?" Questo è il dilemma nella mente di Conte, che vede contrapporsi il suo amore per la Vecchia Signora e le allettanti proposte estere

Juventus-Conte: continua il giallo sul futuro dell’allenatore
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Chiariamo subito una cosa: la foto che vedete sopra queste parole è un immagine di repertorio. Coloro i quali si erano illusi di poter leggere finalmente il lieto fine della storia che sta tenendo tutti i bianconeri con il fiato sospeso dovranno aspettare ancora un po’. Non c’è stata nessuna nuova firma, ma ci sono importanti novità da riportare sul fronte Conte-Juventus, quindi non disperate e continuate a leggere.

Andrea Agnelli e Antonio Conte

Andrea Agnelli e Antonio Conte

SEGNALI DISTENSIVI – L’accordo non c’è ancora, vero, ma sono state gettate le basi per cominciare a progettare il futuro insieme. Ieri infatti c’è stato un faccia a faccia tra il presidente della Juventus Andrea Agnelli e l’allenatore leccese: una discussione a tratti dura, ma che ha portato ad un chiarimento e alla possibilità di tornare a viaggiare a braccetto anche in futuro, evitando altri momenti di gelo come quelli che ci sono stati nei giorni passati. Antonio Conte ha sottolineato la sua voglia di avere una squadra competitiva anche in Europa, con la necessità di rinforzare pesantemente il gruppo con dei top player di esperienza. Agnelli dal canto suo ha ribadito la stima verso il tecnico e la sua volontà di proseguire insieme per tornare grandi in Europa. Chiarezza è stata fatta, adesso si potrà rincontrarsi con più calma per vedere se ci sono concrete possibilità di accontentare Conte e consegnarli una squadra ancora più forte.

MERCATO, LE ULTIME – Nani è stato bloccato, si lavora duramente per Lulic (qui le ultime novità) e Kolarov, in uscita dal Manchester City e perfetto per ricoprire il ruolo di terzino sinistro, il più scoperto in vista del cambio di modulo della prossima stagione. Le basi per riportare la Juve tra le big del mondo ci sono tutte quindi, anche se Conte chiederebbe ancora un innesto importante in attacco, senza dover per forza dire addio ad uno tra Vidal e Pogba, tra i migliori al mondo nel loro ruolo e fondamentali per il centrocampo bianconero.

LE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE – Anche se la volontà è quella di proseguire insieme, al presidente non sono tuttavia piaciuti alcuni atteggiamenti dell’allenatore leccese. “Tutti sono utili ma nessuno è indispensabile”: queste le sue parole da monito per l’ex centrocampista. (QUI tutte le dichiarazioni di Agnelli)

Intanto domenica c’è la festa scudetto e un trofeo, il quinto della gestione Conte (3 scudetti e due Supercoppe italiane). Per il futuro ci sarà tempo…

Jacopo Gino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *