Kevin Brunetti
No Comments

Adiós Puyi: Puyol si ritira dal calcio giocato

Dopo dopo 15 anni di Barcellona Carles Puyol dà l'addio al calcio giocato. Dopo Giggs, Zanetti, Riquelme e Veròn lascia il calcio l'ennesima leggenda

Adiós Puyi: Puyol si ritira dal calcio giocato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Puyol al sorteggio CL 2011-12: ''Ho guardato dentro l'armadio e pensato che niente sarebbe stato meglio di mettersi una t-shirt del Barcellona''

Puyol al sorteggio CL 2011-12: ”Ho guardato dentro l’armadio e pensato che niente sarebbe stato meglio di mettersi una t-shirt del Barcellona”

Oggi alle 16:00 nella sala stampa del Camp Nou Carles Puyol ha comunicato ufficialmente il suo addio al calcio. Come da lui stesso affermato i problemi al ginocchio non si sono risolti e a 36 anni, dopo 19 anni di Barcellona in cui ha vissuto il sogno di milioni di ragazzini è arrivato il momento di appendere gli scarpini al chiodo. Puyol si è confermato leader come suo solito riservando parole al miele per l’ex compagno Abidal e per Tito Villanova: ”Il momento che voglio ricordare è quando Abidal ha sollevato a Londra la Champions League, per tutto quello che ha significato e per la sua capacità di non arrendersi nonostante ciò che ha dovuto affrontare. Speriamo di vincere questa Liga per dedicarla al mister (Martino n.d.r.) e a Tito Villanova”.

LEGGENDA BLAUGRANA – A 17 anni dopo gli esordi con il Pobla de Segur Carles Puyol ha iniziato la sua favola nella Masia del Barcellona. Dal suo esordio in prima squadra nell’Ottobre 1999 inizia la favola, Puyol nasce come terzino destro ma si distingue per la duttilità finendo per ricoprire il ruolo di vero e proprio jolly difensivo. Se negli ultimi 15 anni gli allenatori blaugrana si sono trovati con un ruolo difensivo momentaneamente scoperto state pur certi che il Tarzan di Pobla era pronto a coprirlo. A 36 anni, dopo 6 campionati spagnoli, 2 Coppe del Re, 6 supercoppe spagnole, 3 Champions League, 2 Supercoppe Europee e 2 Mondiali per club, visti i problemi al ginocchio avuti recentemente è arrivato il momento di scrivere la parola fine alla storia, almeno per quanto riguarda il calcio giocato.

SALUTI – Molto belli i saluti al proprio capitano da parte di compagni di squadra e allenatori. Di seguito ne riportiamo i più commoventi:

  • Xavi: ”Sotto la tua leadership abbiamo fatto la storia tutti assieme”
  • Guardiola: ”Carles, voglio solo ringraziarti per aver condiviso con noi talmente tante cose, come giocatore e come amico”
  • Piquè: ”Puyi, grazie per tutto quello che ci hai insegnato”
  • Dani Alves: ”Capitano, sei e sarai sempre un guerriero”
  • Iniesta: ”Puyi, è stato un vero piacere oltre che un unore condividere questa esperienza con te”
  • Abidal: ”Ancora una volta, grazie per avermi fatto sollevare la Champions League nel 2011, è stata una gioia immensa”
  • Fabregas: ”Ci mancherai amico mio”

Sperando di rivederlo presto all’interno della grande famiglia blaugrana l’unica cosa da dire dopo 593 partite con questa maglia è grazie. Adiós Puyi, 593 volte grazie.

Kevin Brunetti (@Kevin Brunetti)

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *