Luca Porfido
No Comments

Milan: Galliani incontra Raiola, cosa bolle in pentola?

Parte del calciomercato del Milan potrebbe passare dalle mani di Raiola, incontrato da Galliani

Milan: Galliani incontra Raiola, cosa bolle in pentola?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E’ passato quasi in secondo piano l’incontro che Galliani ha avuto con Raiola, merito anche delle polemiche che imperversano intorno alla panchina rossonera. Ufficialmente, l’incontro sarebbe stato organizzato per la firma del contratto da professionista di Cosimo La Ferrara.

SCUDERIA RAIOLA – Nella rosa del Milan, sono 6 i giocatori assistiti da Raiola: Abate, Gabriel, Emanuelson, Didac Vilà, Niang e, soprattutto, Balotelli. Per quanto riguarda il terzino rossonero, è possibile che il procuratore abbia voluto sondare la disponibilità della società a rinnovare il contratto in scadenza nel 2015. Inoltre, lo scarso utilizzo di Abate da parte di Seedorf nell’ultima parte della stagione, ha probabilmente messo in allarme il terzino, che forse potrebbe decidere di cambiare aria (e qui l’incontro con Ibrahimovic, suo grande amico ai tempi del Milan, potrebbe rappresentare una sorta di sondaggio da parte del PSG, che diversi anni fa si era mostrato interessato ad Abate).

balotelli, abate. raiola, milan

Sia Abate che Balotelli sono 2 tra i giocatori assistiti da Raiola al Milan

FARE CASSA – Riguardo Gabriel, più volte si è sottolineato in passato come la dirigenza del Milan abbia sempre nutrito forti dubbi sulle qualità del brasiliano, che non viene visto come una possibile soluzione per il futuro. Probabile che si decida di mandarlo in prestito, oltre che per garantire un minutaggio di gioco che altrimenti al Milan non avrebbe, anche per testarne definitivamente le qualità (possibile anche uno scambio col Genoa nel caso Galliani decida di puntare su Perin).
Emanuelson invece è dato per sicuro partente. L’olandese, che pure era stato molto utilizzato all’inizio della gestione Seedorf, è caduto nel dimenticatoio di Milanello, ed è probabile che venga ceduto per fare cassa, insieme ad altri assistiti di Raiola, ovvero Niang e Didac Vilà.

E BALOTELLI – La questione che più interessa i giornali sportivi è, tuttavia, quella di Mario Balotelli.
Gli ultimi malumori di Berlusconi sul modo di giocare di Balotelli, più legati a dir la verità alle scelte dell’allenatore, hanno subito fatto pensare ad un sondaggio da parte di Galliani per qualche possibile offerta riguardante SuperMario giunta a Raiola. La valutazione dell’attaccante rossonero è di circa 30 milioni di euro, un prezzo che allontana già a prescindere qualche squadra italiana (considerando che lo stesso Balotelli ha deciso di diminuirsi l’ingaggio a 4 milioni solo per giocare  nel Milan). Difficile anche la soluzione estero: i grandi top club che possono permettersi Balotelli hanno le panchine piene, a parte però il Monaco, squadra in ascesa nel campionato francese, che potrebbe pensare a SuperMario come compagno ideale da affiancare a Falcao.

Luca Porfido

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *