Enrico Cunego
No Comments

Playoff Nba: passo falso Indiana, Washington straripante | Highlights

Guidati da un devastante Gortat e da un eccellente John Wall, i Wizards travolgono i Pacers ad Indianapolis, annullando così il primo match point di Indiana

Playoff Nba: passo falso Indiana, Washington straripante | Highlights
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Sempre più incerta la semifinale di Conference tra Indiana e Washington. Gara 5 riapre clamorosamente la serie, garantendo ai Wizards ancora una speranza di raggiungere il penultimo atto di questi spettacolari Playoff Nba. Ecco come è andata:

INDIANA PACERS-WASHINGTON WIZARDS 79-102

Poteva essere l’ultima partita di questa serie e quindi il conseguente approdo in finale di Eastern Conference per gli Indiana Pacers, ma alla fine si è rivelata solo come un tonfo rumoroso per i ragazzi di coach Vogel. I Wizards, infatti, godono di una serata superlativa di John Wall e Marcin Gortat, arrivando così a strapazzare i rivali, che chiuderanno la gara con ben 23 punti di svantaggio. Sin dall’inizio si capisce che la gara sarà assolutamente a senso unico ed il polacco Gortat decide di giocare una partita mostruosa: già nel solo primo quarto marca 11 punti e chiuderà la gara con 31 punti a referto e ben 16 rimbalzi di cui 7 offensivi: decisamente un ira di dio sotto canestro. Ed è proprio il rimbalzo che segna la differenza abissale tra queste due franchigie nella gara della Fieldhouse Arena: 62-23 il punteggio dei rimbalzi portati a casa, un divario talmente abissale che ai play-off mancava dal 1985. La gara prosegue ed Indiana non trova propria alcuna contromisura, con un Paul George assolutamente in serata no al tiro e con un Roy Hibbert tornata ai pietosi livelli della prima parte di play-off. Aggiungeteci pure la serata molto opaca di Lance Stephenson e la serata da incubo è completa. Alla fine si salva solo David West, che realizza 17 punti e 6 rimbalzi, ovviamente troppo poco per provare ad impensierire i Wizards. I quali nel terzo quarto si aggiudicano definitivamente la gara. 14-31 il risultato del parziale che vede salire in cattedra un incontenibile John Wall, il quale mette a referto 17 dei propri 27 punti totali. Numeri veramente troppo grandi per provare a scatenare un mino di reazione dei Pacers, che soffrono anche i 18 punti e gli 8 rimbalzi di Bradley Beal. Nell’ultimo quarto i Pacers possono solo provare a limitare i danni, ma le speranza di chiudere la serie se ne sono già andate da un bel pezzo. Ora per Washington c’è la possibilità di portare la serie alla decisiva gara 7 riscattando così le due sconfitte subite al Verizon Center.

Indiana: Wall 17 punti, George 15 Assist: Turner, Hibbert, Stephenson, West 3 Rimbalzi: West 6

Washington: Gortat 31, West 27 Assist: Wall e Ariza 5 Rimbalzi: Gortat 16

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ZJ774pnbUrY[/youtube]

PAGELLE- INDIANA

West 6,5: il migliore dei suoi. Leader alle voci punti, assist e rimbalzi, cerca di limitare i danni provocati dai suoi compagni di squadra, ma provarci da solo è un’impresa troppo ardua

George 5: prestazione davvero mediocre per la stella dei Pacers. Solo 15 punti per lui con la miseria di soli 5 canestri a segno su 15 tentativi. Inoltre pesano ben 4 palle perse dall’asso californiano. Attendiamo un pronto riscatto

Stephenson 5,5: anche il newyorkese non fa registrare una prestazione positiva, con soli 9 punti e 3 rimbalzi in 27 minuti di gara. Combina comunque meno danni rispetto ad altri compagni di squadra

Hill 4,5: 3 punti in 31 minuti con un catastrofico 1 su 8 al tiro. Bastano questi dati a fotografare l’ennesimo fiasco della serata Pacers.

Hibbert 4: ed ecco tornato il solito Roy di questi play-off. Dopo le ultime 3 partite giocate su ottimi livelli ecco che l’ex Georgetown University torna ad una prestazione da dimenticare: 4 punti e 3 assist in 27 minuti, contributo davvero misero per uno come lui.

PAGELLE- WASHINGTON

Gortat 9: 31 punti e 16 rimbalzi di cui 7 offensivi, cosa chiedere di più? Il centro polacco realizza la miglior prestazione paly-off della carriera e domina letteralmente il gioco sotto canestro. Prestazione superba, davvero esaltante per tutti i tifosi Wizards

Wall 8,5: insieme a Gortat gioca però un giocatore di “discreto” talento”. Dopo le ultime deludenti prestazioni giocate a Washington il numero 2 sfodera una prestazione da 27 punti, 5 assist e 5 rimbalzi, diventando padrone del terzo quarto con 17 punti siglati sui 31 totali dei compagni di squadra.

Beal 8: da sottolineare anche l’ottimo contributo di Bradley Beal, con 18 punti ed 8 rimbalzi messi a referto. Indispensabile per coach Wittman, lo dimostrano anche i 39 minuti giocati

Ariza 7: risponde presente anche il numero 1, in doppia cifra sia a punti che a rimbalzo (10-10). Un’altra luce splendente nella fantastica serata Wizards.

Nene 6: nulla di eccezionale invece la prestazione del brasiliano, il quale però deve sempre vedersela con problemi fisici. 4 è il numero della sua partita, ovvero il numero di punti, assist e rimbalzi procurati.

STELLE A CONFRONTO – Nel duello dei centri tra Hibbert e Gortat vince in maniera devastante quest’ultimo il quale umilia nel confronto l’appannatissimo rivale, lontano parente di quello ammirato nella parte di stagione. Male anche Paul Geroge, mentre, come abbiamo già ripetuto, per John Wall è una serata davvero positiva.

MVP – Il premio come miglior giocatore della gara va indiscutibilmente a Marcin Gortat. Il polacco gioca una gara da assoluto dominatore del gioco sotto canestro, Prendendo ogni tipo di rimbalzo e chiudendo la gara con un superbo 13-15 al tiro. Musica per le orecchie di coach Wittman

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *