Calogero Destro
No Comments

Dalle stalle alle stelle, non svegliate la Bari che sogna!

La società pugliese è ufficialmente fallita, ma i giocatori in campo continuano a lottare in campo per il sogno playoffs

Dalle stalle alle stelle, non svegliate la Bari che sogna!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Antonio Matarrese, storico presidente del Bari

Antonio Matarrese, storico presidente del Bari

Finita l’era della famiglia Matarrese, a Bari si respira un’aria molto particolare. Il tribunale del capoluogo pugliese, infatti, ha ufficialmente messo il club all’asta, dopo che la società era stata costretta a dichiarare il fallimento. Ma dopo che la prima asta, tenutasi il 18 Aprile, non aveva fatto registrare alcuna offerta, si sperava in un miglior finale per quella di quattro giorni fa: ma nulla da fare, nonostante il prezzo di partenza non fosse altissimo (3,5mln), un preoccupante silenzio non ha fatto che alimentare le paure di una piazza calorosissima.

SOGNO SERIE A – A Bari, però, l’aria è particolare non solo per questo motivo, ma perché la squadra, nonostante le tumultuose vicissitudini societarie, sta lasciando il cuore sul campo, per ripagare i tifosi dell’attaccamento al proprio amore calcistico e i risultati si vedono: dopo una cavalcata straordinaria, infatti, i galletti sono passati dalla zona playout a quella playoffs, infilando una striscia di risultati utili consecutivi che ora fa sognare il ritorno in Serie A. Una moneta dalla doppia faccia, che i tifosi sperano mostri, alla fine, quella più benevola e gratificante.

CORDATA STRANIERA O… – Dopo le voci che riportavano l’interessamento di varie cordate straniere ( russe o indiane) conclusesi, però, con un nulla di fatto, lasciano ben sperare le ultime indiscrezioni secondo cui Giorgio Armani sarebbe pronto a formulare un’offerta per l’acquisto del club. Lo stilista milanese, infatti, sarebbe stato colpito dal calore e dalla voglia, del popolo barese, di salvare la propria squadra del cuore. La prossima asta si terrà martedì 20 Maggio al tribunale Bari e basterà una cifra “bassa” per rilevare la società pugliese ( 2mln), un vero e proprio prezzo di favore. Intanto il cuore dei tifosi è spaccato a metà, tra sogni di gloria da coltivare già domani col Cittadella e timore di veder svanire un pezzo di storia della propria città.

Calogero Destro

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *