Redazione
No Comments

Roma-Juventus 0-1 | Le pagelle su Tacco 10

I voti in rosa di SportCafe24.com

Roma-Juventus 0-1 | Le pagelle su Tacco 10
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

LE PAGELLE SU TACCO 10 DI ROMA 0 – JUVENTUS 1

Antonio Conte, guida i suoi alla conquista della supercoppa

Antonio Conte, tecnico della Juventus

CONTE 7,5 | Il silenzio della settimana non si addice ad un personaggio come lui. Il valzer del “rimane o va via” è antipatico, ma serve a far capire che questa Juve ha dato tutto. I record stracciati in campionato parlano per lui, ma sente la partita al punto che regala il medesimo show di sempre dalla panchina. Il cronometro segna l’83esimo quando mette in campo un Marchisio evidentemente disorientato da un balletto di parole e gesti del Mister. L’esplosione alla rete di Osvaldo, la dice tutta sulla pancia di quest’uomo. SCHIACCIASASSI

STORARI 8| Affidabile come le belle macchine di un tempo magari poco accessoriate, ma sempre utili alla causa. La doppia parata su Naingolann e Florenzi vale due goal e come tale va festeggiata: esultanza sotto la curva. BLINDATO

BARZAGLI 7 | Mai impreparato. È una certezza di fisico (e che fisico) e di testa. Si impone su Gervinho, non abbocca alle sue finte impossessandosi in maniera bruta del nostro 32 pollici. GARANZIA

BONUCCI 6,5 | Non argina Gervinho quanto Barzagli, ma tutto sommato regge il gioco e la partita. Il solito duello con Capitan Totti mette in scena la consueta querelle di insulti e falli fra i due. Peccato che ieri il Capitano si giocasse il titolo di Campione d’Italia… o forse no? DUELLANTE

CHIELLINI 6 | Prastazione meno brillante e anche nervosa. Viene confuso per uno di quei punch bowl con cui fare allenamento. Per questo decide di darle oltre che prenderle. Rischi il secondo giallo per una gomitata a Pjanic che assalito dalla sindrome del farsi giustizia da soli, gli entra a forbice sui piedi a palla lontana. COMBATTENTE

LICHTSTEINER 6,5 | Una prestazione a regime la sua. Non riesce a spingere come i consueti standard. Ma prova il goal con un buon tiro potente e apparecchia per Osvaldo con un assist che vale il goal. LUCIDO

PADOIN 6 | L’eroe della partita contro l’Atalanta soffre la fase di contenimento e confeziona una prestazione che odora di occasione non sfruttata. TRANSLUCIDO

PIRLO 6 | 90 minuti complicati. Ha poco spazio e anche poche occasioni. Ma alcuni tocchi sono sempre poesia. INGABBIATO

POGBA 7 | Le sue giocate sono come i lampi capaci di illuminare a giorno le notti più cupe e buie. Un palo gli nega il goal, ma è suo il passaggio che innesca Lich sull’azione del vantaggio. LAMPANTE

ASAMOAH 6 | Consueta fisicità imponente che riesce ad usare a sprazzi. Sfiora il goal nella prima parte della gara. Bella la corrida mandata in onda con Torosidis. TORERO

TEVEZ 7 | Grandissimo il suo lavoro di sponda che consente alla squadra di salire.
Subisce una brutta entrata di Torosidis che avrebbe steso chiunque, ma non lui che è già in piedi e pronto a ricominciare a correre e lottare. UOMO D’AMIANTO

LLORENTE 8 | Un’altra fisicità dirompente e disarmante. Benatia&Co. se lo sogneranno per un bel po’ (ah… che sogno!!!). Skorupski gli nega più di una volta il goal, ma sarà stato più pericoloso in area o quando ha abbracciato Osvaldo al momento del cambio? PERICOLO DA CORRERE (OSVALDO 7 – In tempi non sospetti aveva detto: “Segnerò ed esulterò a Roma”. E così è stato. Colui che a Roma era stato soprannominato OSBAJIO, sulla sponda bianconera si è trasformato in NOSBAJIO. Entra subissato dai fischi di un Olimpico in festa, segna quando il cronometro segna 93:56 ammutolendo lo stesso Olimpico in festa. Bella l’esultanza come a dire:”Dove siete adesso? Non vi sento!”. MERAVIGLIOSO DELITTO PERFETTO)

Anna Graziano 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *