Giuseppe Landi
No Comments

Il Milan cade a Bergamo e dice addio all’Europa

I rossoneri vengono sconfitti per 2-1 dall'Atalanta, con Denis e Brienza che ribaltano l'iniziale svantaggio

Il Milan cade a Bergamo e dice addio all’Europa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il Milan esce sconfitto sul campo dell’Atalanta e dice addio alle ultime residue speranze di ottenere un posto in Europa League. Termina 2-1 a favore dei nerazzurri, con la squadra di Seedorf che si era portata in vantaggio grazie ad un autogol di Bellini, ripresa però, e superata, dal rigore trasformato da Denis e dallo strepitoso gol di Brienza che all’ultimo minuto ha trovato una prodezza balistica dalla distanza.

Clarence Seedorf

Il Milan fallisce l’obiettivo Europa League: Seedorf verso l’addio

PRIMO TEMPO – L’Atalanta prova subito ad impensierire la retroguardia rossonera, con un tiro da fuori di Carmona che finisce alto. Il Milan reagisce, ma non riesce a calciare verso lo specchio della porta difesa da Consigli. Al 19′ cross di Brivio dalla sinistra e stacco aereo di Denis, che però angola troppo e la palla termina a lato. Il terzino sinistro atalantino continua a creare problemi, superando più volte un De Sciglio in affanno. Al 24′ ancora padroni di casa pericolosi: azione in velocità con Denis che fa sponda al centro dell’area per Carmona, tiro piazzato ma Amelia blocca in tuffo. Dieci minuti più tardi ci prova anche Moralez di testa sugli sviluppi di un calcio di punizione, ma la palla esce ancora fuori. Al 38′ prima occasione per i rossoneri, con Kakà che ci prova di testa ma la conclusione è centrale. Forcing finale dei rossoneri, con Balotelli che colpisce la traversa su punizione potente dalla sinistra.

SECONDO TEMPO – All’inizio della seconda frazione di gioco Seedorf inserisce il rientrante El Shaarawy al posto di uno spento Honda, e i rossoneri cambiano atteggiamento. Kakà, lasciato indisturbato dalla difesa avversaria, sbaglia di testa l’1-0, ma è solo l’anticipo per il vantaggio: al 51′ contropiede perfetto del Milan con Muntari dalla sinistra che mette al centro per Balotelli, ma Bellini nel tentativo di anticipare l’attaccante mette in rete nella propria porta. El Shaarawy è imprendibile, e crea più volte pericoli nella metà campo avversaria, ma al 66′ l’episodio che cambia la partita: intervento di Constant in ritardo su Carmona, e il direttore indica il penalty; Denis spiazza Amelia e fa 1-1! La gara si accende e si fa dura, nel Milan entrano Taarabt e Pazzini per tentare l’assalto finale, ma il gol lo trova l’Atalanta nei secondi finali, dopo un palo clamoroso colpito dal solito Balotelli. Al 95′ gran bomba di Brienza sotto l’incrocio dai 35 metri che vale il 2-1 finale!

Il tabellino della gara:

Atalanta (4-3-2-1): Consigli; Raimondi, Benalouane, Bellini, Brivio; Baselli (30′ st Migliaccio), Cigarini, Carmona; Moralez (42′ st Brienza), Bonaventura (24′ st De Luca); Denis. A disp.: Sportiello, Frezzolini, Caldara, Scaloni, Del Grosso, Nica, Giorgi, Kone, Bentancourt. All.: Colantuono

Milan (4-3-1-2): Amelia; De Sciglio, Rami, Mexes, Constant; Montolivo, De Jong, Muntari (31′ st Taarabt); Honda (1′ st El Shaarawy); Kakà (35′ st Pazzini), Balotelli. A disp.: Coppola, Gabriel, Abate, Bonera, Zapata, Emanuelson, Essien, Poli, Robinho. All.: Seedorf

Arbitro: Rizzoli

Marcatori: 6′ st aut. Bellini (A), 23′ st rig. Denis, 45′ st (+6′) Brienza (A)

Ammoniti: Raimondi (A), Mexes (M)

Giuseppe Landi 

@PepLandi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *