Kevin Brunetti
No Comments

Gomez delusione Mondiale, l’anno horribilis di SuperMario

Dopo la diramazione dei 30 convocati dal CT tedesco Löw arriva lo sfogo su Facebook di un dispiaciuto Gomez, il panzer è ormai antiquato o solo sfortunato?

Gomez delusione Mondiale, l’anno horribilis di SuperMario
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nel 1943 l’esercito tedesco iniziò ad utilizzare quello che secondo gli storici è stato il miglior carro armato della seconda guerra mondiale, il famigerato Panzer V Panther. Panzer che divenne antiquato nel 1954, cioè 11 anni dopo la sua entrata in servizio. Fortunatamente non siamo qui a parlare di guerre mondiali, ma 7 anni dopo la sua prima apparizione con la maglia della Germania l’attuale panzer tedesco, tale Mario Gomez, è fermo ai box e come il Panther ai suoi tempi è stato ritirato dal servizio, almeno per un mondiale.

SFOGO – Come spesso accade di questi tempi il panzer tedesco si è sfogato su Facebook, ma al contrario di come fanno molti altri colleghi lo sfogo di Gomez è da gran signore. ”La stagione più brutta della mia carriera finisce con un altro colpo negativo”, senza mezzi termini quindi il bomber che dopo due brutti infortuni al ginocchio ammette di aver passato la peggior stagione della propria carriera da professionista. Sperando di poter ammirare quanto prima la classe di Mario su un rettangolo verde nel frattempo la ammiriamo sui social, bellissime le parole spese per il suo sostituto: ”Ma questo vuole anche dire che non sarò in grado di battere il record di gol di Miro (Klose n.d.r.) segnati ai Mondiali. Gli auguro tanto di riuscire a ottenere questo record! Dai Miro, fallo!!!”. Dispiaciuto quanto Gomez il Ct tedesco, Löw ha affermato che gli sarebbe piaciuto avere Mario in forma per questo importante appuntamento, ma che inevitabilmente non avendo quasi mai giocato non può essere fisicamente in grado di affrontare il mondiale.

RITORNO – Negli ultimi giorni Gomez ha finalmente smesso con l’allenamento differenziato tornando in gruppo con i compagni. Non c’è però nessuna speranza di vederlo in campo nelle ultime due sfide di campionato in quanto la Fiorentina non vorrà assolutamente rischiarlo. Nonostante i rumors di mercato che lo vedrebbero lontano da Firenze Gomez ha più volte detto pubblicamente che deve tanto a questa piazza, piazza che non è ancora riuscito a ripagare degnamente. Sembra quindi assai improbabile un addio in estate, Mario che quindi si segnerà in rosso la data di inizio della Serie A 2014/15, e potete stare sicuri che da quel giorno partirà il suo riscatto. Il riscatto contro le malelingue, contro chi lo ha accusato di essere finito e contro chi lo ha accusato di non voler affrettare il rientro in campo per conservarsi per il mondiale.

E chissà, magari con un po’ di fortuna lo vedremo in campo a Russia 2018. 11 anni dopo la sua entrata in servizio nei ranghi della nazionale, al suo ultimo conflitto mondiale proprio come il Panzer V Panther ai suoi tempi. Forza Mario.

Kevin Brunetti @Kevinbrunetti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *