Filippo Di Cristina
No Comments

Alberto Giuliani della Lube Macerata in esclusiva su SportCafe24

Intervista esclusiva ai microfoni di Sportcafe24 ad Alberto Giuliani, fresco vincitore del campionato di serie A1 maschile con la Lube Macerata

Alberto Giuliani della Lube Macerata in esclusiva su SportCafe24
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Alberto Giuliani festeggia lo scudetto con Macerata

Alberto Giuliani festeggia lo scudetto con Macerata

Con gentilezza e grande disponibilità Alberto Giuliani, allenatore della Lube Macerata e fresco campione d’Italia, ha concesso un’intervista esclusiva a SportCafe24

Scudetto meritato, dopo un ottima regular  season, e vinto contro una squadra coriacea come Perugia; quanto la soddisfa questo risultato e quanto lavoro c’è dietro?

Ovvio dire che la vittoria ci soddisfa tantissimo e che lo scudetto era importantissimo conquistarlo; la vittoria ci permette di passare un’estate serena e concentrarci al meglio sulla prossima stagione. Non è stato un anno semplice poiché nonostante la squadra abbia dimostrato tanto dal punto di vista tattico e del gioco, ci sono stati alcuni intoppi durante il percorso, in Champions League ed in coppa Italia, intoppi che però ci hanno dato la carica e la grinta per ripartire.

Dai giornali abbiamo appreso che Ivan Zaytsev, pilastro sia della Lube che della nazionale italiana, lascerà il nostro campionato per volare in Russia. Quanto peserà l’assenza di questo grande campione nel progetto vincente che la Lube rappresenta? 

Beh, sicuramente tantissimo. Zaytsev è un giocatore importantissimo sia in campo che fuori, un bravissimo ragazzo anche dal punto di vista morale oltre che un campione, è riuscito benissimo a reggere l’importante compito di capitano della squadra. Non è la prima volta che capita una cosa del genere, anche dopo lo scudetto della stagione 2011/2012 fummo costretti a salutare Igor Omrcen, anche lui ottimo giocatore

Qual’è stata la partita che ha trovato più complicata da affrontare e qual’è avversario che ha messo più paura all’armata biancorossa?

Una partita molto complicata è stata sicuramente gara 1 contro Verona nei playoff; lì eravamo sotto 2-0 contro una buona squadra e siamo riusciti con tanto impegno a ribaltare il risultato e a vincere al tie break. L’avversario che subito mi viene in mente in quanto a pericolosità è Kazan, ottima squadra contro la quale abbiamo giocato partite dall’alto tasso tecnico.

A breve inizierà la World League, cosa possiamo aspettarci dalla nostra Nazionale?

Sono sicuro che i nostri azzurri sapranno regalarci tante emozioni ed un buon risultato. I colori azzurri sono rappresentati da tanti giocatori di esperienze e con parecchi trofei sulle spalle. Possiamo sicuramente puntare in alto

Cosa si sente di dire il coach campione d’Italia a tutti i giovani che iniziano questo meraviglioso sport?

La pallavolo è un gioco meraviglioso, invito tutti a crederci ed a seguire uno sport che oltre ad essere coinvolgente ed appassionante è uno sport di sani valori; il gioco di squadra nella pallavolo è fondamentale, ciò aiuta a crescere e a collaborare sviluppando principi utili anche nella vita di ogni giorno

Ringraziamo Alberto Giuliani per la disponibilità e gli auguriamo ancora tantissimi successi nel mondo della pallavolo

Filippo Di Cristina  @Fil_dicri

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *