Kevin Brunetti
No Comments

Mondiali 2014, le stelle della Costa Rica

In un girone che include Italia, Uruguay e Inghilterra la Costa Rica sembra destinata a chiudere senza gloria, vedremo se Ruiz e Campbell ci smentiranno.

Mondiali 2014, le stelle della Costa Rica
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Stelle della Costa Rica: Joel Campbell

Stelle della Costa Rica: Joel Campbell

Il miglior piazzamento mai ottenuto dalla Costa Rica a un campionato del mondo è l’ottavo di finale conquistato a Italia 90, ed è proprio l’Italia che assieme a Uruguay e Inghilterra completa il gruppo D del mondiale brasiliano. Girone che appare proibitivo per una nazionale che oltre al gioiello Joel Campbell e al talento Bryan Ruiz non annovera tra le proprie fila giocatori di spessore.

JOEL CAMPBELL – Con 22 anni ancora da compiere il giovane attaccante vanta già 30 presenze in nazionale condite da 8 goal, non a caso il suo cartellino appartiene all’Arsenal da ben tre anni. Dopo le prime esperienze in patria Joel attira le attenzioni dei Gunners che dopo le ottime performances nella Coppa America 2011 decidono di metterlo sotto contratto, acquistandolo per 2,5 milioni di euro. Dopo due esperienze in prestito senza lasciare il segno la stagione 2013/14 è quella del riscatto, l’Arsenal lo cede in prestito all’Olympiakos e Joel in Grecia trova la dimensione ideale. Con la squadra di Atene in questa stagione ha disputato 43 presenze mettendo a segno 11 goal e 12 assist, togliendosi anche la soddisfazione di segnare in Champions League contro il Manchester United. La stella di Joel Campbell è quindi pronta a brillare illuminando tutta la Costa Rica, Italia, Uruguay e Inghilterra sono avvisate.

BRYAN RUIZ – Bryan Ruiz al mondiale brasiliano festeggerà le 50 presenze con la Costa Rica e sarà il punto di riferimento della sua nazionale sulla trequarti dove si troverà a cercare di smarcare il più possibile il compagno Campbell. Dopo l’esordio con l’Alajuelense e tre stagioni in Costa Rica Ruiz viene acquistato dal Gent. Dopo una stagione di ambientamento in Belgio esplode con 11 goal attirando su di sè le attenzioni del Twente che lo acquista per 5 milioni di euro. Ruiz continua a segnare con continuità in Olanda dove con 24 reti trascina il Twente verso il suo primo titolo nazionale. Dopo una seconda stagione da 12 reti il Fulham gli mette gli occhi addosso e lo porta in Inghilterra per la consistente cifra di 10,6 milioni di sterline. Al Fulham si conquista la maglia da titolare, ma non trova la via della rete con la stessa facilità e dopo due stagioni oltremanica viene spedito in prestito al PSV Eindovhen. PSV con cui questa stagione ha conquistato il quarto posto in Eredivise facendosi sfuggire il titolo. Tanta voglia di riscatto e soprattutto di goal quindi per un attaccante in un periodo difficile. Ma con un compagno d’attacco come Campbell Ruiz si può sbloccare facendo gioire la Costa Rica.

Kevin Brunetti (@Kevinbrunetti)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *