Luca Porfido
No Comments

Milan, Galliani e Joorabchian a cena: nel menù Taarabt e Alex

L'AD del Milan e il procuratore avrebbero discusso del riscatto di Taarabt e di Alex. Sul piatto anche un interessamento per Insigne. Verità o suggestione?

Milan, Galliani e Joorabchian a cena: nel menù Taarabt e Alex
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Le cene di Galliani da “Giannino” non sono una novità. Neanche se avvenute durante la finale di Coppa Italia. Il dubbio spunta, però, quando al tavolo, seduto di fronte l’AD  rossonero, si trova Kia Joorabchian. Scontato dire che nell’incontro si è parlato di calciomercato, in particolare del riscatto di Taarabt.

Taarabt riscatto milan galliani

Galliani e Joorabchian hanno parlato del riscatto di Taarabt

I ROSSONERI E QUEL VIZIO DEL BRACCINO CONTRO – Il Milan, infatti, sarebbe disposto a riscattare il giocatore, ma se il costo del cartellino scendesse sotto la soglia dei 7 milioni (come pattuito nel contratto di prestito con diritto di riscatto stipulato col QPR) le probabilità che il trequartista marocchino vesta la maglia rossonera anche il prossimo anno potrebbero essere maggiori. A questo punto, però, viene lecito precisare che “chi tira troppo la corda rischia di spezzarla”: Infatti le società disposte a spendere più di 7 milioni per Taarabt non sono poche, date le prestazioni coi rossoneri nell’ultimo periodo. Quindi il QPR potrebbe anche non cedere alle richieste dei rossoneri e far partire un’asta.

PARAMETRO 0 MON AMOUR – Discorso diverso per Rami, anch’esso in prestito con diritto di riscatto a 7 milioni di euro: Kia Joorabchian è anche l’agente di Alex, difensore del PSG e, se uno più uno fa due, è molto probabile che Galliani abbia chiesto informazioni (forse anche qualcosa in più) sul centrale brasiliano, in scadenza di contratto coi francesi. In questo caso l’AD rossonero spiazzerebbe un po’ tutti, date le critiche sugli ingaggi faraonici elargiti ai parametri 0: Innanzitutto Alex ha 32 anni e negli ultimi tempi le sue performance sono apparse un po’ appannate, seconda cosa lo stipendio attuale del giocatore è di 3 milioni di euro, troppi per le casse rossonere, mentre Rami ha ancora 28 anni e uno stipendio di 1,5 milioni, nonché essere un difensore atleticamente in forma, e le sue ultime partite lo testimoniano. Più probabile forse un cambio con Mexes (che attualmente costa ai rossoneri 4 milioni a stagione).

INTERESSE PER INSIGNE – Per finire la ciliegina sulla torta: ovvero le voci che volevano il Milan interessato a Lorenzo Insigne. Operazione quasi impossibile, anche per Galliani, in partenza: Innanzitutto il talento del Napoli è un simbolo della squadra e della città, secondariamente il costo del cartellino sarebbe troppo elevato per i rossoneri (che hanno già difficoltà per i riscatti sopracitati). E’ vero che Insigne si integrerebbe alla perfezione nel modulo di Seedorf, essendo un esterno d’attacco puro. E’ anche vero, tuttavia, che le probabilità di vedere l’olandese sulla panchina del Milan anche l’anno prossimo sono molto poche. Si è addirittura parlato di uno scambio con El Shaarawy, pallino di Benitez oltre che di De Laurentis. Tuttavia è difficile che a Napoli decidano di fare uno scambio con un giocatore infortunato e che non ha pienamente convinto nell’ultimo anno. E poi l’ultimo indizio che fa capire l’infondatezza della notizia: Kia Joorabchian non è il procuratore di Insigne, diversamente da quanto sostenuto da alcuni giornali.

Luca Porfido

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *