Antonio Fioretto
No Comments

Italians: derisi in tutto il mondo, un weekend da dimenticare

La rubrica settimanale di SportCafe24.com che analizza i migliori italians dello scorso weekend, siano essi di Serie A o di campionati esteri

Italians: derisi in tutto il mondo, un weekend da dimenticare
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Genny a'carogna vince la Coppa Italia

Genny a’carogna vince la Coppa Italia

Italians play it better. Un anno fa nacque la rubrica di SportCafe24.com, dedicata ai migliori giocatori italiani del weekend calcistico e ai nostri players all’estero. Ogni settimana, abbiamo iniziato in questo modo: “Dicono che il calcio italiano sia finito“. L’obiettivo è stato, per mesi, quello di dimostrare che avessimo ancora qualcosa da dire, che il Belpaese avesse ancora dei talenti da esportare. Retromarcia. Questa settimana il nostro calcio è tremendamente poco “better”.

Più che in campo, dove ormai perdiamo da un bel pò (sprofondati al quinto posto nel ranking), la magra figura è arrivata fuori dal prato verde. Una Finale di Coppa Italia trasformatasi in un vergognoso scandalo internazionale. Gli occhi del mondo ci vedono come dei principianti alle prime armi, senza possibilità di rinascita. Urgono riforme, regole, cambiamenti. Per evitare l’inesorabile declino del nostro movimento, culturale prima che sportivo.

Proviamo a dare un senso a tutto ciò, continuando sulla falsa riga dei 10 mesi precedenti. Ecco i migliori italiani del weekend. Sono tre attaccanti, l’Italia calcistica triste a dirsi offre poco altro.

E’ doveroso parlare di Juventus, una delle poche note liete del calcio nostrano. Antonio Conte, i record, Pirlo, Pogba, Tevez, il terzo Scudetto consecutivo. Una stagione memorabile per la Torino bianconera. Tra i calciatori, spiccano le prestazioni di Antonio Cassano, che guida il Parma alla ricerca di un posto in Europa dopo un’annata da top player, e Antonio Di Natale, che mette a segno una doppietta e si conferma uno dei migliori bomber italiani dell’ultimo decennio. L’unico “straniero” che si distingue è Federico Piovaccari, attaccante della Steaua Bucarest che sigla il gol dell’ 1-0 nella vittoria che forse vale il titolo rumeno.

Antonio Fioretto (@FiorettAntonio)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *