Massimiliano Riverso
No Comments

32-2 o 30+2? Non importa la Juventus è campione d’Italia

Un campionato vinto contro una sola e grande competitor, la Roma di Garcia, con il solito Napoli eterno incompiuto e le milanesi indaffarate a twittare selfie post sesso e post cocktail dall’Hollywood

32-2 o 30+2? Non importa la Juventus è campione d’Italia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

32-2 o 30+2? Quello che conta al di là della dietrologia su Moggiopoli è che finalmente, come commentato da un nostro collega questa farsa è finita, e la Juventus potrà apporre sulle nuove casacche la tanto desiderata terza stella. Probabilmente Conte raggiungerà il suo obiettivo, quel record indigesto che spetta all’Inter di Mancini nel campionato delle ‘patatine’, ma la stagione bianconera si è rivelata per l’ennesimo anno decisamente provinciale.

Un campionato vinto contro una sola e grande competitor, la Roma di Garcia, con il solito Napoli eterno incompiuto e le milanesi indaffarate a twittare selfie post sesso e post cocktail dall’Hollywood. Serve un cambio di mentalità per imporsi in Europa, serve almeno un top player, ma che sia top a fare la differenza quando la porta avversaria sembra maledetta. Conte è un grande allenatore, ma pecca di quel quid per fare il salto di qualità e rilanciare la Juve nei piani alti di un Europa sempre meno italiana.

@MassiRiverso

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *